Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Settembre

Ha chiamato il figlio Jihad, che in arabo indica lo sforzo compiuto da un credente per raggiungere Allah, ma che in Occidente è meglio conosciuto con la traduzione di “guerra santa”. E fin qui, nulla di eccezionale: il nome è abbastanza diffuso nel mondo islamico. Non fosse che il piccolo è nato l’11 settembre (del 2009) e che la madre ha avuto la brillante idea di mandarlo a scuola con una maglietta con su scritto “je suis une bombe”, “sono una bomba”.

La crisi rallenta anche le vendite al dettaglio. A settembre 2012 sono diminuite dell’1,7% rispetto allo stesso mese del 2011. Si tratta del sesto calo consecutivo su base annua, secondo quanto rilevato dall’Istat. La diminuzione è dovuta a contrazioni sia per i prodotti alimentari (-0,6%) sia per il “non food” (-2,4%). Nel complesso guardando ai primi nove mesi dell’anno, la contrazione, a confronto con lo stesso periodo del 2011, risulta pari a -1,7%.

E’ stato il maggior rialzo da settembre per Dow e S&P500 e il migliore da luglio per il Nasdaq. Vendita case esistenti piu’ alte del previsto. Pil visto salire +2,9% nel terzo trimestre. Investitori si preparano a bassi volumi e una settimana corta (giovedi’ borsa chiusa per la festa di Thanksgiving).

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street crede all'intesa fiscale, bene l'immobiliare. Migliore seduta in molti mesi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Unita’ complessive vendute: 4 milioni e 790 mila. Il dato si confronta contore le 4 milioni e 700 mila case previste dagli analisti. Cifre di settembre ritoccate in rialzo.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Usa: vendite di case esistenti in rialzo in ottobre

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Migliora la performance delle vendite per Fiat da settembre, anche se rispetto a un anno fa il dato risulta ancora negativo. Nel mese di ottobre il Lingotto ha immatricolato in Europa (comprendente i 27 paesi dell’Unione europea più quelli Efta) 64.736 nuovi veicoli, un calo del 5,8% rispetto alle 68.752 unità immatricolate un anno fa. Il dato è comunque migliore rispetto a settembre, quando il calo vendite del gruppo torinese era stato del 18,5%. Nei primi dieci mesi dell’anno Fiat Group Automobiles ha venduto in Europa 688.468 nuove vetture, una flessione del 15,9% rispetto alle 818.544 dello stesso periodo del 2011.

Il consensus aveva previsto un incremento +0,6%.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Usa: scorte di magazzino +0,7% in settembre

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Hanno deluso le vendite al dettaglio di ottobre, dopo il solido rialzo di settembre. Attenzione sempre rivolta al precipizio fiscale. Indice S&P 500 -3,8% dalla rielezione di Obama ma da inizi anno +9,3%.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street contrastata, focus sui buoni conti di Cisco

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Il crollo del mercato pubblicitario porta Mediaset ad accusare la prima perdita della sua storia: di 88 milioni di euro tra luglio e settembre, di 45 milioni nei primi nove mesi dell’anno. Un risultato negativo mai registrato da quando, con l’approdo in Borsa del 1996, l’azienda televisiva della famiglia Berlusconi diffonde dati di bilancio a cadenza trimestrale. E se il trend non migliorerà improvvisamente, con “i primi indicatori relativi al quarto trimestre, sia in Italia sia in Spagna, che non segnalano alcuna inversione di tendenza”, il rosso sarà anche sui conti dell’intero 2012.

Il debito pubblico a settembre ha raggiunto un nuovo record a 1.995,1 miliardi di euro, 19,5 in più rispetto ad agosto. Lo comunica la Banca d’Italia nei Supplementi al Bollettino statistico.

Bankitalia riferisce che nel mese di settembre le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 22,6 miliardi, sostanzialmente invariate rispetto a quelle dello stesso mese del 2011, e sottolinea che nei primi nove mesi gli incassi sono ammontati a 280 miliardi, in aumento del 2,6% (7 miliardi) rispetto al corrispondente periodo del 2011. 

I soldi necessari per rifinanziare la salvaguardia degli esodati arriveranno dalle risorse già stanziate ma che non saranno utilizzate per le precedenti “tranche” di intervento. E’ quanto stabilisce l’emendamento dei relatori al Ddl di Stabilità che fissa anche un monitoraggio da effettuare entro il 30 settembre 2013 per evidenziare l’esigenza di ulteriore risorse. Ulteriori verifiche, poi, saranno fatte con scadenza semestrale tra governo e parti sociali.

Archivi