Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

sogno


pubblicato da Libero Quotidiano

Maldive da sogno, dal villaggio al resort

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Lo stato di Washington è dall’altra parte del continente, ma ieri l’orgoglio è arrivato a scaldare le anime fin lì. E anche oltre: ha abbracciato tutta quell’America che per la seconda volta nella sua storia ha deciso di credere a Barack Obama. Debbie Cavitt è la maestra del coro dei bambini e l’election day lo ha seguito alla tv, nella sua First Aime Church, a Seattle. Alla fine è stata festa: “Martin Luther King ha piantato il seme – ha scandito commossa al Seattle Times – e ora la Storia ha fatto il suo corso”. Il sogno annulla le distanze, fa sentire vicini chi ha deciso di continuare a crederci sulle rive dell’oceano Pacifico come a New York, a Washington come a Chicago, dove ieri Obama ha inaugurato davanti alla sua gente il suo secondo mandato da presidente degli Stati Uniti.

Nicole Minetti mangiatrice di uomini… e di donne. La consigliera Pdl in Regione Lombardia è bisex. “Sono stata con una donna, e l’ho amata – si confessa la Minetti in un’intervista a Diva e Donna – perchè, che sia per un’ora, un mese o tutta la vita, mi faccio sempre travolgere dalla passione”. Non ha freni la Minetti nel confidarsi, così come non ne ha nella sua vita erotica: “Non vivo senza sesso – dice – Per me è una medicina: basta una notte d’amore per tornare di buonumore”. La consigliera, protagonista delle cene galanti di Silvio Berlusconi e imputata nel processo Ruby-bis, è single per scelta (“nulla di più bello”) ed è eroticamente vorace (“la mia filosofia è: un uomo al giorno toglie il medico di torno”). Come tutti gli amanti della bellezza femminile, anche la Minetti ha un sogno nel cassetto, una preda irraggiungibile da carpire: “Il mio sogno è Angelina Jolie“.

Palazzo Lombardia – Nicole ne ha molte da dire anche sul momento politico del suo partito e dell’istituzione nella quale risiede. Le dimissioni in bianco rimesse nelle mani del capogruppo sono “un gesto doveroso per stare vicino a Formigoni, anche se doveva andare avanti”. In futuro non esclude di ricandidarsi “ma questa volta voglio prendere i voti”, dice. Ciò non significa la bocciatura del listino bloccato: “E’ uno strumento che si puo’ anche utilizzare in modo positivo – sostiene – per esempio per permettere l’ingresso in politica ai giovani che non hanno risorse economiche per una campagna elettorale”. Ne ha anche sul vitalizio (“assolutamente non lo prenderò”) e sulle quote rosa (“Vedrei bene Maria Stella Gelmini al Pirellone”). In chiusura, la Minetti si scopre rottamtarice: “Il Pdl e’ da rinnovare. Ma sinceramente io voterei la lista di Silvio Berlusconi: c’e’ bisogno di facce nuove e vecchi ideali”. Il nome del partito? “Rimpiango Forza Italia”.

Stanotte ho fatto un bel sogno. Succedeva, nel sogno, che un grossissimo gruppo editoriale, uno di quelli in grado di spostare gran parte dell’opinione pubblica con i suoi giornali, decidesse di affidare la direzione di un importante e nuovissimo sito di informazione ad una giornalista di 33 anni. Una donna competente, capace che prima di quell’incarico aveva vissuto di contratti di collaborazione e tanta fatica. Una che si era girata l’Italia a rimborso spese per raccontarci il suo punto di vista sul paese e su quello che vi accade.

Costruì gioielli che ospitarono Brigitte Bardot e Sean Connery, ai tempi in cui l’Italia riusciva ancora a conservare la proprietà delle sue aziende. Ora è praticamente in mano alla Cina e cambia strategia.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Colosso yacht Ferretti sempre più cinese, tramonta il sogno italiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

E’ un’Angela Merkel assolutamente inedita quella che viene fuori da un’intervista – pubblicata dal quotidiana Repubblica e nata dalle rispose a domande fatte non da giornalisti ma da vip, sportitvi, scrittori e imprenditori tedeschi alla fine delle sue vacanze in Alto Adige. La rigorosa, inflessive, austera Merkel confessa che il terrore dei temporali, che ama ridere, che si rilassa passeggiando, che ama cucinare per i suoi  amici e che a cena inviterebbe volentieri Vincente del Bosque, il ct della naizonale di calcio spagnola. A chi le chiede a cosa è costretta a rinunciare in nome del suo incarico, lei risponde: “Alla libetà di andare a fare la spesa o lo shopping senza essere riconosciuta”. Merkel mostra anche un tratto incredibilmente ironico, come quando dice: “Quando c’era la Ddr ero chiaramente così poco portata per l’attività fisica che mi ritennero inadatta a qualsiasi disciplina sportiva”. 

Il sogno di Angela Ammette che le dà gioia condurre conversazioni interessanti con altre persone, conversazioni dalle quali apprendo cose di vari aspetti della vità realtà per me nuove”. A chi le chiede qual è la grossa sciocchezza commessa da giovane, la risposta è assolutamente imprevedibile. Ci si sarebbe aspettati una scappatella, una passione estive, invece leri risponde: “Strofinarmi contro la corteccia d’un albero piena di resina, indossando un’esclusiva tuta sportiva che veniva dall’Occidente”.  Il suo sogno? “Che l’Europa e la Germania siano stabili, siano un’area di successo e buoni partner per il resto del mondo.  

Veronica Capodieci ha un sogno: “Che tutto possa tornare come prima”. Prima della mattina di sabato 19 maggio, quando un’esplosione alla scuola Falcone-Morvillo di Brindisi provocò la morte della sua amica Melissa Bassi, ferendola gravemente insieme ad altre studentesse. “Ricordo quasi tutto di quello che è successo, solo credevo fosse un sogno invece era realtà”, ha detto la giovane a Tgcom24, una volta dimessa dall’ospedale da dov’era ricoverata da allora. “La notizia di Melissa – ha raccontato ancora Veronica – me l’ha data mia sorella. Chiedevo se io fossi la più grave e tutti mi dicevano di sì. Poi però mi hanno detto che Melissa non ce l’aveva fatta”. Dopo settimane di riabilitazione, Veronica è tornata a casa accolta dalla festa di parenti e amici. 

Stanotte ho fatto un sogno: “Mi trovavo in una di quelle riunioni trimestrali che circa venti anni fa facevamo con una decina di ricercatori all’Università di Modena per coordinare le nostre attività. Si trattava di discussioni aperte sui risultati delle ricerche raggiunti, sui nuovi progetti e sulle metodologie da adottare in futuro in cui tutti potevano dire il loro punto di vista indipendentemente dalla posizione gerarchica accademica. Poteva succedere insomma che l’idea innovativa del giovane laureando che stava collaborando per la sua tesi di ricerca venisse presa in considerazione, soprattutto perché di solito innovativa e priva di preconcetti, allo stesso modo di quella del professore senior. Ad un certo punto sempre nel sogno irrompeva Schettino, l’ex comandante della Costa Concordia, che baldanzoso raccontava che era tornato a guidare una nave. Poi improvvisamente affermava che lui “ce l’aveva più lungo” . A quel punto mi sono svegliato in uno stato di tensione.

Una prima giornata da sogno per l’Italia alle Olimpiadi di Londra 2012: meglio di noi nel medagliere soltanto gli Stati Uniti. La prima medaglia arriva dalla pistola, con l’argento di Luca Tesconi. Quindi il trionfo al tiro con l’arco, dove il terzetto Galiazzo-Frangilli-Nespoli si aggiudica l’oro. Infine il trionfo al fioretto femminile: podio tutto italiano. L’oro alla De Francisca, Errigo argento e bronzo per la Vezzali, autrice di un miracolo nella finalina. Ecco gli scatti dei trionfi azzurri alla prima giornata di Londra 2012.


pubblicato da Libero Quotidiano

Fioretto, arco, pistola: le foto dei trionfi azzurri

Notizie del italia, economia, notizie italia


pubblicato da Libero Quotidiano

Ibra al Psg: "Sogno che si avvera"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi