Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il Fatto Quotidiano

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

Oggi su Breaking Italy la notizia principale è quella su uno studio dell’università di Harvard, che parla di una correlazione tra la felicità di una persona e la sua capacità di avere successo, in campo personale e lavorativo. Parliamo anche di Julian Assange di Wikileaks, e dei suoi guai con gli USA, e di un articolo de “l’Espresso” che getta un ombra sui twitter ufficiali dei nostri politici.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

Nel 2009 in Italia il ‘valore dell’economia sommersa era pari a 418,23 miliardi di euro per un’evasione fiscale stimata in 180,257 miliardi, quasi un terzo delle entrate totali”.

Il Belpaese è maglia nera tra i paesi dell’Unione europea per l’economia sommersa e quindi anche per l’evasione fiscale. E’ quanto emerge dall’indagine ‘Tax research London’ per il gruppo parlamentare Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici (S&D) di Bruxelles, che comprende anche il Partito Democratico.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

Il grafico mostra l’andamento dello spread dei titoli di stato italiani decennali rispetto ai bund tedeschi di uguale scadenza nel corso dei primi cento giorni del governo Monti.

www.lavoce.info

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

Tra le tante web tv decollate negli ultimi mesi, la più recente, dall’inizio dell’anno, è quella dedicata a Peppino Impastato, politico, attivista, artista ucciso dalla mafia nel 1978. Si chiama 100 Passi TV, ed è nata su iniziativa dell’omonima radio, per la prima volta on line nel giorno del compleanno di Impastato (5 gennaio).

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

“Non si può competere con chi detiene i media e può mandare spezzoni di ciò che vuole”. Sono decine i commenti sulla pagina No Tav di Facebook intorno all’aggressione ai due operatori di Corriere Tv, che gli attivisti avrebbero scambiato per uomini delle forze dell’ordine. Ieri la troupe aveva pubblicato online un video in cui un manifestante provocava un agente di polizia. Ma sui social media gli utenti si schierano dalla parte dei giornalisti attaccati.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

L’Italia è un Paese strano, quando si parla di Giustizia ancora di più. Per Veltroni (il cui mal d’Africa va e viene a seconda delle stagioni), l’articolo 18 non deve essere un tabù. A questo proposito 3 operai della Fiat di Melfi e 5 lavoratori della Rai di Bologna sono stati reintegrati al loro posto di lavoro, a dimostrazione che la causa della loro cacciata non era poi così giusta.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

Dimmi dove abiti e ti dirò come voti. È la tesi dimostrata da un grafico in prima pagina oggi sul quotidiano francese Le monde. La distanza dal centro, nei comuni con oltre 200mila abitanti, corrisponde a un innalzamento di voti favorevoli alla destra: lo rivela l’Ifop, multinazionale dei sondaggi, che ha interrogato 8.052 elettori in vista delle presidenziali che sceglieranno il prossimo inquilino dell’Eliseo. Nei quartieri centrali di Parigi il candidato socialista François Hollande prevale sull’attuale presidente Nicolas Sarkozy e su Marine Le Pen, leader del Front National con oltre il 30 per cento di dichiarazioni di preferenza a suo favore. Ma via via che ci si allontana dai boulevard sulla Senna lo scarto a vantaggio dell’ex di Ségolène Royale diminuisce fino a precipitare a sei punti in meno della sua media nazionale.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

Due milioni e quattrocentomila  no all’accordo commerciale anticontraffazione Acta. Tante sono le firme raccolte dall’associazione internazionale Avaaz e consegnate ieri in commissione petizioni del Parlamento europeo a Bruxelles. Ma il conto, a giudicare dal sito dell’associazione, continua a salire. Sono tutti cittadini europei che scrivono ai loro rappresentanti di Bruxelles affinché gettino nel cestino il tanto contestato accordo internazionale Acta che, secondo i suoi oppositori, costituisce una minaccia alla libertà di espressione online.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

Dal partito si autosospende mentre, per quanto riguarda la carica di consigliere provinciale, si vedrà dato che “resta l’impegno di rivedere la mia posizione istituzionale quando saranno completate le dovute verifiche”. A parlare è Paolo Nanni, presidente del gruppo dell’Italia dei Valori a Palazzo Malvezzi ed esponente dell’esecutivo regionale del partito. Lo fa dopo che il suo nome è emerso nell’inchiesta che la procura della Repubblica sta conducendo nell’utilizzo dei pass invalidi per accedere e sostare in auto al centro, in zona a traffico limitato.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

“Il Papa morirà”. Questo il contenuto choc dell’appunto riservato pubblicato da Il Fatto Quotidiano e che annunciava un “complotto omicidiario” nei confronti di Benedetto XVI. La notizia è stata commentata con grande prudenza dai media e lasciata sfumare senza clamore. Mi ha inquietato però una nota del 28 febbraio del vaticanista de Il Riformista, che si concentra sulla candidatura gradita di Scola, attuale arcivescovo di Milano legato a Comunione e Liberazione, e sulla possibilità che solo le dimissioni anticipate di Ratzinger assicurino un Papa europeo.

Archivi