Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Senza categoria

Migliaia di persone sono salite questo pomeriggio a Superga sulla collina torinese per commemorare la tragedia del Grande Torino. Il 4 maggio del 1949 trentuno persone tra calciatori, giornalisti e tecnici morirono nello schianto dell’aereo: “Il grande Torino era un simbolo dell’Italia in tutta Europa”- ricorda Umberto Motto, calciatore della Primavera che dopo la tragedia ereditò la fascia di capitan Mazzola. A settant’anni di distanza da quella tragedia, il ricordo degli “Invincibili” è ancora vivo nei cuori del popolo granata: ”Erano il simbolo di valori che nel calcio di oggi si sono persi a causa del dio denaro”.

Roma, 22 apr. (AdnKronos) – Il drammatico bilancio degli è salito a 290 morti e 500 feriti. Lo hanno reso noto le autorità di polizia, secondo quanto riportato dai media locali. Ma il bilancio di morti e feriti non sarebbe ancora definitivo.

Finora le autorità cingalesi hanno confermato la morte di stranieri provenienti da cinque Paesi: Stati Uniti, Gran Bretagna, Olanda, Portogallo e Cina. Si ritiene che siano in tutto 35 le vittime straniere. L’Unità di crisi della Farnesina è al lavoro “per effettuare verifiche” sulla eventuale presenza di italiani.

L’articolo Sri Lanka, drammatico bilancio proviene da Ildenaro.it.

tovato su: Il Denaro

Sri Lanka, 8 esplosioni in chiese e hotel: 290 vittime, 35 stranieri.  «È terrorismo religioso»

Le esplosioni a Colombo, Negombo, Batticaloa e Dehiwela. I feriti sono oltre 500. Il governo ha imposto il coprifuoco. Arrestate 13 persone. Ancora nessuna rivendicazione

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Il prossimo presidente dell’Ucraina – secondo i primi exit poll dopo il ballottaggio – sarà Volodymyr Zelensky. Il comico – candidatosi senza alcuna esperienza politica – è dato in vantaggio sul presidente uscente Petro Poroshenko con il 73% dei consensi. “Questi dati – ha affermato Poroshenko ammettendo la sconfitta – sono evidenti e mi danno tutti i motivi per chiamare il mio avversario e fargli le congratulazioni. Accetto questa decisione, lascio le mie funzioni ma voglio dire con fermezza: non lascio la politica”. Poco dopo Zelensky ha detto davanti ai suoi sostenitori: “Vi prometto che non vi deluderò mai”. E poi, rivolgendosi ai Paesi dell’ex Urss, ha aggiunto: “Un’ultima cosa: mentre non sono ancora ufficialmente presidente, posso dire a tutti i Paesi della regione post-sovietica, come cittadino ucraino. Guardateci, tutto è possibile”.

Elezioni Ucraina, exit poll: il comico Zelensky è presidente con il 73% dei voti |   Chi è| Foto

Attore, produttore e presentatore tv, 41 anni, ha sconfitto Petro Poroshenko, il presidente uscente

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Mille estremisti di destra si sono ritrovati a Cerea, in provincia di Verona, per un concerto di complessi nazi-rock. L’evento, organizzato dal Veneto Fronte Skinheads in un padiglione fieristico, ha suscitato polemiche anche perché è coinciso con l’anniversario della nascita di Adolf Hitler.

“Una casualità”, secondo Giordano Caracino, portavoce e rappresentante legale della formazione di estrema destra, che ha spiegato come già in passato il concerto sia stato tradizionalmente organizzato nel periodo pasquale.

La manifestazione – rivela oggi il quotidiano L’Arena – è stata scambiata dalla popolazione per una festa della birra, ma poi ci si è accorti che aveva attirato circa 1000 persone provenienti da diverse parti d’Europa.

Sri Lanka, 8 esplosioni in chiese e hotel: oltre 200  morti, 35 stranieri.  «È terrorismo religioso»

Le esplosioni a Colombo, Negombo, Batticaloa e Dehiwela. feriti sono oltre 500. Il governo ha imposto il coprifuoco. Arrestate 13 persone. Ancora nessuna rivendicazione

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Un cittadino senegalese di 26 anni è stato fermato per avere aggredito due poliziotti, a Torino, al grido di ‘Allah Akbar’. L’accusa nei suoi confronti è di tentato omicidio. Secondo fonti del Viminale, a suo carico sono emersi due provvedimenti di espulsione, uno del questore di Cuneo e l’altro del questore di Torino.
L’aggressione è avvenuta in via Cuneo, alla periferia Nord di Torino, dove gli agenti sono intervenuti in seguito alle segnalazioni di alcuni residenti. Da qualche giorno l’uomo dormiva in un giaciglio di fortuna sotto alcuni capannoni. All’arrivo degli agenti, ha opposto resistenza aggredendoli con una sbarra di ferro, che è stata sequestrata.



















Lo stato di emergenza, un coprifuoco di 12 ore in tutto il Paese e l’oscuramento dei social e dei servizi di messaggeria con effetto immediato. Lo ha decretato il governo cingalese, che dice di aver arrestato 13 sospetti, ritenuti collegati agli attentati in chiese e hotel di lusso del Paese nei quali sono rimaste uccise almeno 215 persone e ferite oltre 500. Otto esplosioni hanno squassato lo Sri Lanka la mattina di Pasqua, colpendo chiese e hotel di lusso della capitale Colombo, frequentati anche da turisti stranieri, 35 dei quali sarebbero tra le vittime. Sei esplosioni si sono verificate in simultanea alle 9.30 del mattino, ora locale. Un’ora dopo c’è stata una settima esplosione in un albergo nel sobborgo di Dehiwala in seguito alla quale sono morte almeno due persone, ne è seguita un’ottava nel sobborgo di Dematagoda, sempre a Colombo. Si sospetta che la maggior parte degli attacchi siano opera di kamikaze

Andrea Bellandi è il nuovo vescovo di Salerno. Attuale vicario generale dell’arcidiocesi di Firenze, ha accettato l’incarico conferitogli da Papa Francesco senza riserve. L’ufficializzazione del passaggio di consegne con Luigi Moretti è in programma per il prossimo 4 maggio quando si conoscerà anche la data nella quale il neo pastore della Chiesa salernitana sarà ordinato presule. L’ordinazione dovrebbe avvenire a Firenze per le mani del cardinale Giuseppe Betori che lo ha avuto vicario generale fino alla recente nomina. L’ingresso nella diocesi di Salerno potrebbe registrarsi nei primi giorni di giugno, poco prima della visita Papa Francesco in Campania: il 21 giugno prossimo, infatti, sarà a Napoli per chiudere i lavori di un convegno alla facoltà meridionale retta dai Gesuiti a Posillipo.

Archivi