Al via lunedì a Torino Global Social Summit con Nobel Yunus

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – TORINO, 05 NOV – Prende il via lunedì 7 novembre a Torino il Global Social Business Summit con cui, Muhammad Yunus, Premio Nobel per la Pace nel 2006 e “padre” del microcredito, riunisce intorno a sé – nella Centrale della Nuvola Lavazza – la comunità mondiale del social business per l’annuale evento da lui fondato nel 2009, per la prima volta in Italia. Davanti a una platea di circa 500 persone provenienti da 45 paesi del mondo – fra cui oltre 300 imprenditori sociali oltre a esponenti della politica e dell’economia globale, manager e studiosi, in rappresentanza di una cinquantina di organizzazioni internazionali – si svilupperanno i lavori di un’edizione che si prefigge di gettare le basi per un’economia a tre zeri: zero disoccupazione, zero povertà e zero emissioni CO2.
    Alla vigilia del Global Social Business Summit, domenica 6 novembre, Yunus visiterà l’Arsenale della Pace del Sermig, accolto dal fondatore, Ernesto Olivero. Alle 19.30 Yunus e Olivero incontreranno i giovani torinesi, i 3 Club Zero e gli Young Challengers. La cerimonia inaugurale è prevista alle 9 di lunedì 7 novembre. Yunus, insieme a Lamiya Morshed, direttrice esecutiva del Centro Yunus, e Hans Reitz, ceo di The Grameen Creative Lab, aprirà i lavori, che si articoleranno attraverso una serie di panel tematici, che potranno anche essere seguiti online. Gli incontri del primo giorno saranno dedicati ad argomenti quali l’energia, l’alimentazione, i nuovi strumenti di finanziamento a impatto sociale, la tecnologia, lo sport, oltre a un focus sul mercato del caffè in ottica Agenda 2030, per proseguire il giorno successivo con altri tavoli di confronto su microfinanza, imprenditoria sociale, green mobility, salute pubblica, economia circolare. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source