All’Aeronautica il sistema missilistico superficie-aria Eurosam

Pubblicità
Pubblicità

“Il sistema missilistico di difesa europeo superficie-aria a lungo raggio e’ stato scelto dall’Aeronautica militare italiana”. L’approvvigionamento di sistemi terrestri di difesa aerea di nuova generazione Samp/T Ng, che si aggiunge alla commessa sottoscritta nel gennaio 2023 per l’Esercito Italiano e l’Aeronautica militare francese, è stato commissionato al consorzio italo- francese Eurosam, sostenuto dai suoi tre azionisti: Mbda France, Mbda Italia e Thales Las France – su delega del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti (segredifesa) e della Direction Générale de l’Armement (dga).
    Il contratto è stato siglato alla presenza dei rappresentanti di Segredifesa, Dga e dell’Aeronautica militare italiana “che entra ora – viene spiegato – a far parte dei clienti domestici del sistema Fsaf-Paams, dopo l’Esercito e la Marina militare italiana, la Marina e l’Aeronautica francese e la Marina militare britannica”.
    “Come Mbda Italia – commenta Giovanni Soccodato, Mbda executive group director sales & business development e managing director di Mbda Italia – siamo molto soddisfatti che anche l’Aeronautica Militare italiana abbia scelto il Samp/t ng per la difesa aerea di medio e lungo raggio. Questo conferma le caratteristiche avanzate e performance di un sistema altamente evoluto – grazie al nuovo missile Aster B1nt di Mbda e al nuovo radar Kronos Grand Mobile HP di Leonardo – che assicurerà all’Aeronautica Militare totale sinergia operativa con il resto delle Forze Armate italiane, garantendo sovranità tecnologica all’Italia, nonché la più efficace protezione del territorio e della popolazione”.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source