Assicurazioni:studio Uilca, resistono, in 2020 utili stabili

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 05 AGO – Il settore assicurativo italiano resiste alla crisi Covid e nel 2020 ha registrato 8,6 miliardi di utile, in linea con il 2019 in cui l’apporto del Ramo Danni (+1,2 mld euro) ha supplito alla contrazione del Ramo Vita (-1,2 mld euro). E’ quanto si legge in un rapporto del centro studi Uilca secondo cui “la pandemia, ancora in corso, ha influito nella gestione delle compagnie assicurative e i periodi di lockdown hanno, in parte, favorito la riduzione dei sinistri, soprattutto nel settore auto, ma anche contratto l’economia a causa di frontiere chiuse e scambi commerciali bloccati”.
    . Nonostante gli scenari economici negativi, la redditività del settore assicurativo italiano nel 2020 è del 13,5%, mentre dal 2015 al 2020 la media è stata del 10,6%, di molto superiore a quella di altri settori, con un utile complessivo nei cinque anni, di 38,7 mld di euro. Per il segretario generale Uilca Fulvio Furlan “la correlazione e l’interconnesione di attività che si sta evidenziando probabilmente è destinata a crescere e per questo è necessario un attento e costante presidio sindacale per garantire le lavoratrici e i lavoratori. In quest’ambito vanno poi valutate anche possibili aggregazioni societarie. Per la Uilca, un punto fermo al riguardo è che avvengano se fondate su visioni industriali di medio lungo periodo e se in grado di dare vita a soggetti nuovi, più forti, in grado di competere a livello internazionale e di essere a supporto dell’economia nazionale, specie in questo momento epocale grazie all’opportunità offerta dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source