Banche: Barclays, per italiane ultimi trimestri meglio stime

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 NOV – Il sistema bancario italiano con i risultati del terzo trimestre dell’anno ha battuto le stime di crescita e con conti più in ordine del previsto, compresa Monte dei Paschi, che invece non veniva vista in positivo. E anche i segnali preliminari sul quarto trimestre sono buoni. Lo afferma un report di Barcalys.
    Secondo gli analisti della banca internazionale, tutti gli istituti italiani nel terzo trimestre sono stati in grado di battere “le stime di ricavi e costi core, con le Loan loss provisions (Llp, i tassi di copertura dei crediti a rischio) vicini alle nostre previsioni”. Il Net Interest Income (Nni, margine d’interesse) è aumentato trimestre su trimestre oltre a quanto stimato, mentre i movimenti delle commissioni sono stati erano generalmente più coerenti alle previsioni, con “un aumento delle commissioni bancarie e una stagionalità meno pronunciata”.
    Barclays per l’ultimo trimestre dell’anno ha valutato quanto emerso dalla massa di conference call dei diversi istituti e vede nelle sue anticipazioni “un margine d’interesse che dovrebbe essere resiliente, con una crescita contenuta dei volumi nel segmento corporate, ma una certa crescita dei volumi nel segmento retail”.
    Il livello di copertura dei crediti a rischio “sarà utilizzato anche per preparare le vendite di Npl e ‘ripulire’ il bilancio in anticipo a supporto dei conti 2022”. Anche perché per la maggior parte delle banche l’anno prossimo segna l’avvio di un nuovo business plan, conclude il report. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source