Banche:Sabatini, per finanza sostenibile no a penalizzazioni

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 06 DIC – Per lo sviluppo della finanza sostenibile “è necessario agire in un’ottica di creazione di corretti incentivi, per le banche e per le imprese” mentre “è fortemente dannoso procedere con soluzioni che vanno nella direzione opposta, ovvero di penalizzare gli investimenti in quei settori o quei soggetti per i quali la transizione richiede più tempo o risulta più complessa”. Lo afferma il direttore generale dell’Abi Giovanni Sabatini in audizione alle Commissioni congiunte Affari Esteri e Politiche UE di Camera e Senato. Fare ciò, spiega “rischierebbe paradossalmente di far venir meno proprio le risorse finanziarie necessarie a tal fine. sono indispensabili”. Sabatini ha sottolineato anche che vi debbano essere due precondizioni: che si sviluppi un ambiente regolamentare favorevole (non solo in ambito bancario), con criteri chiari e stabili a orientare l’attività delle imprese e i flussi finanziari e che gli investimenti in attività sostenibili assicurino un equilibrio economico-finanziario”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source