26ea287d2fa4f747946f2e8fb64bb486

Bankitalia: le considerazioni del Governatore Ignazio Visco

Economia
Pubblicità
Pubblicità

26ea287d2fa4f747946f2e8fb64bb486

Le vaccinazioni vanno avanti a ritmo serrato, il Paese sta ripartendo e l’economia inizia a dare segnali di crescita non più momentanei che consentono un ottimismo cauto e ragionato seppure occorrerà un forte impegno per una crescita sostenuta che renda sostenibile il debito. E’ un quadro difficile ma con più speranze rispetto all’anno passato, quello in cui si svolgono, oggi, le considerazioni finali del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. La pandemia, anche se i numeri sono in discesa, è ancora ben presente tanto che l’appuntamento, come nel 2020, si svolge in forma ridotta e mantenendo le rigide regole anti Covid. E così pure quest’anno il governatore parla, oltre che al direttorio e alle prime linee, a un ristretto numero di invitati, una cinquantina, scelti fra l’economia, la finanza e le forze sociali: fra gli altri, il presidente di Confindustria Carlo Bonomi, dell’Abi Antonio Patuelli, i presidenti di Intesa Sanpaolo Gros Pietro e di Unicredit Padoan, gli esponenti della Bce (ed ex Bankitalia), Andrea Enria e Fabio Panetta, leader sindacali e rappresentanti del Parlamento. Nessuno, come prassi, del governo a rimarcare l’autonomia dell’istituto centrale.



Go to Source