Bonomi, ‘caldo estremo come Covid, serve smart working e cig’

Pubblicità
Pubblicità

“Pensare di dover mettere a rischio la propria vita perché si va al lavoro è qualche cosa che devi fa riflettere tutti, non è un tema solo delle associazioni datoriali, è un tema dei sindacati ed è un tema del governo”, dichiara il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.

“Serve un protocollo per cassa integrazione e smart working per i lavoratori, come durante il Covid-19”, aggiunge. 

“Alla fine dell’anno – aggiunge – l’inflazione scenderà tra il 3 e il 4%”. “Veniamo da un decennio di tassi negativi. Era inevitabile che la situazione cambiasse”,  “Ma non ci convince questa politica dei tassi, soprattutto quella degli annunci sui tassi: spaventa i mercati.

Avevamo stimato che l’inflazione alla fine di quest’anno sarebbe stata tra il 5 e il 6%. Ora abbiamo rivisto le stime, potrebbe essere tra il 3 e il 4%. Ma non è merito delle politiche della Bce, la storia insegna che l’inflazione non si abbassa alzando i tassi”, dice Bonomi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source