Borsa: Asia chiude contrastata, si guarda a Ucraina e covid

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 01 APR – Le Borse asiatiche chiudono contrastate con gli investitori che vedono un rallentamento dell’economia globale a causa della guerra in Ucraina. Sui mercati pesano anche le nuove misure restrittive per contenere l’aumento dei contagi da coronavirus. Pesa anche l’andamento del prezzo delle materie prime.
    Chiusura in calo per Tokyo (-0,56%). Sul fronte valutario lo yen prosegue la fase di rivalutazione sul dollaro dai minimi in 7 anni, trattando a 122,38, e a sull’euro 135,34. A contrattazioni ancora in corso in calo Hong Kong e Seul (-0,6%) mentre sono in positivo Shanghai (+0,8%), Shenzhen (+0,48) e Mumbai (+0,40%).
    Sul fronte macroeconomico in arrivo gli indici Markit pmi manifatturiero di Spagna, Italia, Francia, Germania, Regno Unito e dell’Eurozona. Dall’Italia prevista anche la bilancia commerciale mentre dall’Eurozona attesa l’inflazione preliminare. Dagli Stati Uniti previsto il tasso di disoccupazione i pmi manifatturiero e l’indice delle retribuzioni. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source