Borsa: Asia chiude in calo con Omicron e banche centrali

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 20 DIC – Le Borse asiatiche chiudono in calo la prima seduta della settimana. Sotto i riflettori l’aumento dei contagi della variante Omicron del coronavirus e gli effetti sulla ripresa economica. Fari puntati anche sulle decisioni delle banche centrali con quella cinese (Pboc) che ha tagliato per la prima volta in 20 mesi il Loan prime rate (Lpr), tra i tassi preferenziali offerti dalle banche commerciali alla clientela migliore e un riferimento per i tassi applicati agli altri prestiti. Tra gli investitori destano perplessità anche le decisioni delle Fed e la politica economica attuata dall’amministrazione statunitense In netto calo Tokyo (-2,13%). Sul mercato valutario lo yen si rafforza sul dollaro a 113,40, e sull’euro a 127,70. A mercati ancora aperti in rosso anche Hong Kong (-2%), Shanghai (-1%), Shenzhen (-1,7%), Seul (-1,8%) e Mumbai (-2,5%).
    Giornata scarna di indicatori macroeconomici. In arrivo la bilancia partite correnti dell’Eurozona. Dal Regno Unito prevista la tendenza degli ordini industriale. Dagli Stati Uniti l’indice anticipatore. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source