Borsa: Asia contrastata, bene i listini cinesi

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 22 NOV – Seduta contrastata sui mercati asiatici per i timori legati alla pandemia in Europa che hanno portato l’Austria in lockdown mentre i mercati temono una politica più restrittive della Fed per contenere l’inflazione.
    Tokyo è poco mossa (+0,09%) , Seul ha guadagnato l’1,42% grazie ai dati sull’export, deboli invece Hong Kong (-0,51% a seduta ancora aperta) e Sydney (-0,59%). Shanghai è salita dello 0,61% mentre gli analisti speculano sul fatto che la People’s Bank of China possa adottare misure espansive per rilanciare l’economia nonostante l’impennata dei prezzi nel paese. E ancora meglio fa Shenzhen (+1,42%) anche sulla scia del record toccato venerdì dal Nasdaq In leggero calo in greggio, crollato venerdì per i timori per il covid mentre gli Stati Uniti, la Cina e il Giappone stanno valutando se attingere alle proprie scorte per aiutare a contenere l’inflazione.
    Sul mercati valutari debole l’euro per la paura di nuove misure restrittive a fronte dei contagi che interessano non solo l’Austria ma anche la Germania e altri Stati del Continente (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source