Borsa: Asia contrastata, futures positivi, Tokyo +0,4%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 DIC – Borse contrastate in Asia e Pacifico in attesa delle decisioni delle banche centrali sui tassi, previste tra domani (Fed) e giovedi (Boe e Bce). In linea con le stime l’inflazione tedesca in novembre ( +11,3% su base annua), mentre il dato Usa è atteso nel pomeriggio, con un rialzo previsto del 6,1% contro il precedente 6,3%.
    In rialzo Tokyo (+0,4%), e Sidney (+0,31%), deboli invece Shanghai (-0,09%), Taiwan (-0,61%) e Seul (-0,03%). Ancora aperte Hong Kong +0,77%), Mumbai (+0,54%) e Singapore (+0,73%).
    In rialzo il greggio (Wti +1,6% a 74,33 dollari al barile) in vista delle anticipazioni sulle scorte Usa dell’American Petroleum Institute, mentre cede il gas naturale (-0,9% a 135,35 euro al MWh) nel giorno del Consiglio Europeo sull’energia. In calo l’oro (-0,22% a 1.788 dollari l’oncia) insieme al ferro (-1,48% a 798 dollari la tonnellata) e all’acciaio (-0,46% a 3.930 dollari la tonnellata). In calo il dollaro, che passa di mano a 0,947 euro, 137,39 yen e 81,34 penny. Sulla piazza di Tokyo in luce la catena dell’abbigliamento Fast Retailing (+1,53%), che ha annunciato prezzi in aumento per il prossimo anno. Acquisti su Honda (+1,2%) dopo un accordo per l’acquisto di batterie per i veicoli elettrici prodotte in Cina, più cauta invece Toyota (+0,28%). IN rialzo il produttore di microprocessori Sumco (+0,85%), deboli invece i colossi immobiliari Tokyu Fudosan (-0,72%) e Sumitomo Realty & Development (-0,53%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source