Borsa: Asia in rosso con Cina, in Europa attese su tetto gas

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 19 DIC – Borse di Asia e Pacifico in rosso con le Piazze cinesi ancora in perdita a causa delle preoccupazioni per l’aumento dei tassi d’interesse e per una potenziale recessione nel 2023, mentre l’incertezza sulla riapertura dell’economia cinese ha intaccato i mercati locali (Shanghai -2,18%, Shenzhen –2,05% e Hong Kong -0,9% a scambi in corso).
    Gù a Tokyo il Nikkei (-1,05%) sulle speculazioni che la Banca centrale giapponese (BoJ) potrebbe inasprire la sua politica monetaria ultra-allentata. L’attesa è alla riunione di domani che potrebbe dare segnali di cambiamento sulle mosse future anche alla luce delle indiscrezioni sulle intenzioni del Governo di una revisione dell’obiettivo di inflazione. Tra gli altri listini deboli Seul (-0,33%) e Sydney (-0,21%).
    Attesa in ordine sparso l’Europa mentre i future su Wall Street sono positivi. Sotto la lente nel Vecchio Continente l’Ifo sulla fiducia degli imprenditori tedeschi che è previsto in accelerazione. Tornano poi a riunirsi ministri Ue dell’energia alla ricerca di un’intesa sul price cap del gas che consentirebbe di sbloccare anche tutta una serie di misure per contrastare la crisi energetica in Europa. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source