Borsa: Asia male con Ucraina, Tokyo -2%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 11 MAR – Seduta in rosso per Borse asiatiche che scontano la delusione per l’esito inconcludente dei colloqui tra Ucraina e Russia mentre Washington non allenta la pressione su Mosca, con il presidente Joe Biden intenzionato a revocare i privilegi commerciali alla Russia allo scopo di poter inasprire i dazi verso Putin.
    Tokyo ha chiuso in calo del 2%, Sydney dello 0,9%, Seul dello 0,7%. Sul finale di seduta Hong Kong cede l’1,1% mentre si salvano Shanghai e Shenzhen, in rialzo, rispettivamente, dello 0,4% e dello 0,6%I listini dell’area chiudono in negativo la quarta settimana consecutiva.
    Si muovono invece in rialzo i future sulle Borse europee, che proveranno a riprendersi dopo lo scivolone di ieri, a cui ha contributo anche la decisione della Bce di anticipare la chiusura del Qe. In crescit anche i future su Wall Street, penalizzata ieri dall’impennata dell’inflazione a febbraio (+7,9%), che sta spingendo il mercato a prezzare sette rialzi di un quarto di punto del costo del denaro da parte della Fed nel 2022.
    Il petrolio avanza di oltre un punto e mezzo percentuale, con il wti a 107,7 dollari al barile e il brent a 111,4 dollari, l’oro ripiega sotto i 2.000 dollari l’oncia, a 1.989 dollari.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source