Borsa: Asia vede ‘toro’ con riapertura Cina, vola Hong Kong

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 05 DIC – Seduta positiva per le Borse asiatiche, con l’indice Msci dell’area che si porta sui massimi da agosto grazie a una risalita vicina al 20% che fa intravedere un mercato ‘toro’ anche in Asia. A spingere i listini sono, ancora una volta, i segnali di allentamento delle politiche ‘zero Covid’ che continuano ad arrivare da Pechino, dove nel fine settimana sono stati ammorbiditi i requisiti per i test nelle maggiori città della Cina. Sugli scudi Hong Kong, che avanza del 4,1%, trainata dai titoli tecnologici, davanti a Shanghai (+1,7%) e Shenzhen (+0,8%) mentre Tokyo (+0,15%), Seul (+0,05%) e Sydney (+0,33%) hanno chiuso poco variate.
    L’ottimismo per la riapertura della Cina sostiene il petrolio (wti +0,6% a 80,48 dollari al barile) nonostante la decisione dell’Opec+ di mantenere invariata la produzione, così come salgono i prezzi dei metalli, a partire dal ferro e dal rame.
    Bene anche lo yuan, che scende per la prima volta da agosto sotto quota 7 sul dollaro. La valuta americana è debole e scambia a 1,056 con l’euro, aggiornando i minimi da fine giugno mentre salgono al 3,53% i rendimenti dei Treasury americani, in scia ai buoni dati sul mercato del lavoro Usa di venerdì che hanno riportato sopra il 5% l’aspettativa del mercato per il punto terminale del ciclo rialzista della Fed.
    Tra i dati attesi oggi dai mercati ci sono gli indici pmi global dell’Eurozona, gli ordini di fabbrica e di beni durevoli Usa e l’indice Ism dei servizi. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source