617c0df4ecae84d8d67cdfca13400f7c

Borsa: Europa allunga passo con Wall Street, Milano in testa

Economia
Pubblicità
Pubblicità

617c0df4ecae84d8d67cdfca13400f7c

(ANSA) – MILANO, 28 GEN – E’ Piazza Affari la miglior borsa europea nell’ultima ora di contrattazioni, sulla scia del buon andamento dei listini Usa. Milano guadagna l’1,15%, seguita da Parigi e Madrid (+1,08% entrambe) e Francoforte (+0,44%), mentre resta indietro Londra (-0,4%). In lieve rialzo nella mattinata la fiducia dei consumatori italiani (100,7 punti), a differenza di quella delle imprese (95,1). Invariato il dato sui consumatori in Europa, mentre è migliorata quella del settore dei servizi e di quello industriale. In calo rispetto alle stime le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione americani, mentre il Pil si è mosso un po’ più lentamente, segnando comunque un rialzo del 4% a fronte del 4,2 atteso. Consolida il rialzo il greggio (Wti +0,85% a 53,31 dollari al barile) mentre scende a quota 118,9 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi nel secondo giorno di consultazioni in Quirinale per risolvere la crisi di governo.
    In luce i titoli tecnologici spinti dai conti trimestrali e dalle previsioni migliori delle stime di Stm (+3,2%). Ams sale del 3,32% e Infineon del 2,9%. Riducono il calo i petroliferi Shell (-1,6%%), Bp (-1,28%) ed Eni (-0,2%), che si avvicina alla parità. Contrastati gli automobilistici: cede Bmw (-0,66%), si porta in parità Volkswagen (-0,09%), mentre corre Renault (+4,11%), sull’onda lunga del piano di rilancio, seguita da Stellantis (+1,74%). Migliora il quadro tra i titoli bancari, a parte Hsbc (-1,06%). Bbva sale del 2,8%, Bnp del 2% e Banco Bpm del 3,56%. Bene anche Intesa (+1,21%), più cauta invece Unicredit (+0,56%) all’indomani della designazione del nuovo Ad Andrea Orcel. Occhi puntati sul settore dei pagamenti digitali dopo una recente intervista dell’amministratore delegato di Worldline (+2,11%), alla ricerca di acquisizioni. Bene Nexi (+2,7%) in Piazza Affari. (ANSA).
   



Go to Source