Borsa: Europa cauta in attesa inflazione Usa, Milano +0,1%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 12 GEN – Le Borse europee si confermano positive ma caute a metà seduta con il dato di dicembre dell’inflazione Usa in agenda nel primo pomeriggio. Nell’attesa i future su Wall Street sono in rialzo. Tra le singole Piazze, Francoforte segna un +0,33%, Parigi un +0,47%, Londra un +è0,69%. Milano è la più debole con il Ftse Mib marginale (+0,1% a 27.561 punti).
    Il petrolio resta in rialzo con il wti a ridosso degli 82 dollari al barile e il brent sopra gli 84 dollari al barile. Il gas scende ancora. Ad Amsterdam è sotto i 79 euro MWh. Sotto la lente a Bruxelles l’incontro Consiglio Nato-Russia sull’Ucraina .
    Sull’indice milanese incidono le vendite su Unicredit (-2,65%) mentre Jefferies sottolinea che una eventuale acquisizione della russa Otkritie (l’istituto italiano sarebbe tra gli interessati) verrebbe accolta con cautela e scetticismo dagli investitori a causa della situazione politica complicata e dalle dimensioni della potenziale transazione.
    Pesanti poi St (-1,82%) e Bper (-1,61%), quest’ultima a lavoro sulla due diligence su Carige (-0,15% a 0,792 euro) che è quasi allineata agli 0,80 euro dell’offerta di Modena. Fuori dal paniere principale prosegue la corsa della Popolare di Sondrio (+3%) che potrebbe essere l’ulteriore tassello del terzo polo bancario. Da segnalare anche la corsa di Webuild (+5,45%). Lo spread tra Btp e Bund è a elastico e si riavvicina ai 134 punti con il rendimento del decennale italiano all’1,28 per cento.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source