Borsa: Europa conferma calo, risalgono i futures, Milano -0,25%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 06 DIC – Si confermano in calo le Borse europee al traguardo di metà seduta, mentre girano in territorio positivo i futures Usa. Un cambio di rotta all’indomani dello scivolone per i timori di un inasprimento della Fed sui tassi dopo dati macro migliori delle stime. In arrivo oggi le anticipazioni dell’American Petroleum Institute (Api) sulle scorte settimanali di greggio. Nel Vecchio Continente Madrid cede lo 0,4%, Londra lo 0,35%, Milano lo 0,25, Francoforte lo 0,17% e Parigi lo 0,14%.
    Si allenta la tensione sui titoli di Stato, con il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi in rialzo a 186,4 punti, ma con il rendimento annuo italiano in ribasso di 5,4 punti al 3,684% e quello tedesco di 5,2 punti all’1,821%.
    Amplia il calo il greggio (Wti -1441% a 75,83 dollari al barile), mentre risale il gas (+0,22% a 135 euro al MWh) e il dollaro scende a 0,95 euro.
    Segna il passo TotalEnergies (-2,6%), che sta valutando di ridurre gli investimenti nel Mar del Nord a causa del rialzo della tassa sugli utili nel Regno Unito. In calo anche Bp (-2,19%) e Shell (-1,7%), insieme a Eni (-1,33%). Positive le utility più esposte sulle rinnovabili come la danese Orsted (+3,07%) ed Erg (+2,35%), più caute A2a (+0,6%) ed Enel (+0,3%).
    Segnano il passo gli automobilistici Volvo (-2,79%), Renault (-1,57%), ancora in trattative con Nissan per rivedere l’alleanza, Ferrari (-1,2%) e Stellantis (-0,67%). Bene EssilorLuxottica (+0,74%) dopo l’accordo di licenza esclusiva con Swarovski. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source