Borsa: Europa contrastata attende Wall Street, piatta Milano

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 02 NOV – Le Borse europee proseguono contrastate, dopo i record della vigilia ed in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future dono in calo. L’attenzione degli investitori si concentra sulla Fed di domani, quando la banca centrale statunitense riunirà il Fomc per discutere sui tassi e sulla riduzione degli stimoli economici. I mercati temono una recrudescenza del coronavirus mentre l’andamento dei prezzi dell’energia potrebbe rallentare la fase di ripresa economica.
    L’indice d’area stoxx 600 è poco mosso (-0,08%). In rialzo Francoforte (+0,5%) e Parigi (+0,4%), dopo i dati sulla manifattura. In calo Londra (-0,5%) e Madrid (-0,4%). Piatta Milano (-0,05%). Sui listini pesa il calo del settore dell’energia (-1,1%), con il prezzo del petrolio Wti che scende a 83,91 dollari al barile e il Brent a 84,67 dollari. In rialzo gas. Ad Amsterdam il prezzo si attesta a 67,22 euro al Mwh. A Londra a 173,25 penny per Mmbtu, l’unita’ termica britannica equivalente a 28,26 metri cubi.
    Nel Vecchio continente procedono in calo anche le banche (-0,7%) e le assicurazioni (-0,3%), in vista delle decisioni delle banche centrali. Bene la farmaceutica (+0,6%) e l’informatica (+0,5%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro si attesta a 1,1601.
    A Piazza Affari prosegue in calo Tim (-1,1%). Male anche Fineco e Mediolanum (-1,1%). Vendite anche su Eni (-0,7%). Tra le banche in rosso Unicredit (-0,8%) mentre brillano Bper (+1,8%), Mps (+1,2%), Banco Bpm (+1%) e Intesa (+0,4%), in attesa delle trimestrali. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source