Borsa: Europa contrastata, bene futures Usa, Milano +0,3%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 17 NOV – Si muovono a due velocità le principali borse europee, con Londra (-0,15%) in calo dopo il dato sull’inflazione (+3,4%) salita oltre le stime (+3,1%) nel Regno Unito. Segno meno anche per Madrid (-0,03%), mentre tiene Parigi (+0,11%). Fanno meglio Francoforte (+0,21%) e Milano (+0,3%), con i futures Usa in rialzo. Dopo il report della Bce sulla stabilità finanziaria sono in arrivo dagli Usa le richieste di mutui, le concessioni edilizie e le scorte settimanali di greggio secondo l’Eia. Gli occhi degli investitori sono puntati poi sulla Fed, il cui presidente sarà presto nominato dal presidente Usa Joe Biden. Tra i nomi circolano l’uscente Jerome Powell e Laer Brainard.
    Scende a 121,5 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi insieme al rendimento annuo dei titoli decennali (-0,8 punti allo 0,959%). In calo il greggio (Wti -0,45% a 80,4 dollari al barile) insieme ai metalli, mentre si conferma in rialzo il gas (+4,73% a 98,64 euro al Mwh). Contrastati gli automobilistici.
    Cede Volkswagen (-0,85%), dopo il taglio della raccomandazione di Exane a ‘underperform’ (rendimento inferiore all’indice), salgono invece Renault (+0,4%) e Daimler (+0,44%), Bene il comparto del lusso con Richemont (+1,67%), spinta dalla raccomandazione d’acquisto degli analisti di Stifel. Lieve calo per Shell (-0,17%), poco mossa TotalEnergies (+0,02%), positiva Eni (+0,4%). In campo bancario si evidenziano NatWest (+1,84%), Commerzbank (+1,72%) e Lloyds (+1,58%), seguite da SocGen (+0,7%) e Bnp (+0,65%). Migliorano Unicredit (+0,82%), Banco Bpm (+0,4%) e Bper (+0,39%) in Piazza Affari, dove gira al rialzo Intesa (+0,08%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source