Borsa: Europa contrastata, bene futures Usa, Milano +0,74%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 DIC – Si muovono a due velocità le principali borse europee nel giorno in cui la Fed riunisce il Comitato federale per decidere su tassi e acquisti di titoli, con il possibile avvio della loro riduzione (tapering). Milano (+0,74%) è la migliore seguita da Parigi (+0,72%) e Francoforte (+0,44%). In calo Londra, (-0,31%) e Madrid (-0,28%). Sul listino britannico pesa il passo indietro del greggio (Wti -0,68% a 70,25 dollari al barile) e delle materie prime, ma anche un tasso d’inflazione superiore alle attese degli analisti. In linea con le stime il dato sui prezzi all’ingrosso in Germania (+1,3% mensile +16,6% annuo) e quello armonizzato in Francia (+0,4% mensile, +3,4% annuo), mentre la Spagna (+0,2% mensile, +5,5% annuo) e l’Italia (+0,7% e +3,9% annuo) si sono mantenute al di sotto. In arrivo dagli Usa le richieste settimanali di mutui, le vendite al dettaglio e le scorte settimanali di greggio secondo l’Eia. Stabile sotto quota 130 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi (129,7 punti con rendimento in calo di 1,2 punti allo 0,919%).
    Deboli i petroliferi Bp e Shell (-1,2% entrambi), insieme a Eni (-0,94%), più cauta invece TotalEnergies (-0,07%). Segno meno anche per gli estrattivo-minerari Rio Tinto (-2,22%), Glencore (-1,87%) e Anglo American (-2,02%), penalizzati dai prezzi dei metalli, tutti in rosso a parte l’acciaio (+0,61%).
    Sprint dei produttori di semiconduttori Asml (+2,04%), Nordic Semiconductor (+3,41%) ed Stm (+1%). In campo bancario l’offerta di Bper (+6,65%) su Crige (+17,08%), riaccende i riflettori sul risiko bancario in Italia, con Mps (+1,63%) in rialzo in attesa del Cda di venerdì prossimo sul Piano. Più cauta Banco Bpm (+0,46%), invariata Intesa, debole Unicredit (-0,75%). Rialzi per SocGen (+0,66%) e NatWest (+0,6%), deboli invece Sabadell (-1,04%) e Commerzbank (-0,5%). Cede Tim (-0,5%) a due giorni dal Cda, più debole Vodafone (-1,38%), cauta Deutsche Telekom (-0,33%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source