Borsa: Europa contrastata con Wall Street, Milano +0,15%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 09 NOV – Si muovono a due velocità le principali borse europee con i futures Usa in calo. Gira di nuovo al rialzo Milano (+0,15%), dietro a Madrid (+0,3%). Deboli Londra (-0,-5%), Parigi (-0,3%) e Francoforte (-0,5%). In rialzo a 211,8 punti il differenziale tra Btp italiani e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in calo di 2,4 punti al 4,35%, contro i 4,7 punti in meno del rendimento tedesco al 2,227%. Gli occhi degli investitori sono puntati sugli Usa, dove sono ancora in corso i conteggi a seguito delle elezioni di medio periodo (Midterm).
    In calo il greggio (Wti -0,85% a 88,12 dollari al barile) e il gas -0,46% a 117,6 euro al MWh. In rialzo il dollaro a 1,003 euro, e a 87,61 penny. Crolla Commerzbank (-6%) dopo la trimestrale. Deboli anche SocGen (-2,56%), Bnp (-1,46%) e Credit Agricole (-1,11%), mentre in Piazza Affari è Bper a pesare (-1,88%) all’indomani dei conti. Più caute Unicredit (-0,44%) e Intesa (-0,16%), sprint di Banco Bpm (+2%) all’indomani dei conti diffusi a borsa chiusa.
    Deboli i petroliferi Shell (-2,16%), Eni (-1,11%) e TotalEnergies (-0,67%), a differenza di Bp (+0,19%) e Saipem (+6%), spinta dagli analisti sull’onda lunga dei conti diffusi lo scorso 27 ottobre. In campo automobilistico cedono Renault (-4,57%), Volkswagen (-1,4%), Mercedes (-1,25%), Bmw (-1%) e Stellantis (-0,6%). Sprint di Iveco (+1,75%), fresca di trimestrale. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source