Borsa: Europa contrastata dopo Wall Street, Milano +0,3%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 DIC – Le Borse europee proseguono contrastate dopo l’avvio debole di Wall Street e in vista degli esiti della Fed. In mercati tengono alta l’attenzione in vista della raffica di riunioni delle banche centrali. Sui mercati tiene banco anche il tema dei prezzi delle materie prime mentre si guarda all’andamento dei contagi della variante Omicron. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,1260 a Londra.
    L’indice d’area stoxx 600 guadagna lo 0,2%. In rialzo Parigi e Milano (+0,3%) e Francoforte (+0,1%). In flessione Londra (-0,6%) e Madrid (-1%). Sui listini pesa l’energia (-1,6%), le Tlc (-0,9%) e le banche (-0,8%). In rialzo l’informatica (+1,7%) e la farmaceutica (+0,8%).
    A Piazza Affari vola Carige (+13%) a 0,7580 euro, sotto la proposta di 0,80 euro avanza da Bper (+6,3%).Tonica Unipol (+1,2%, azionista della banca emiliana. Marciano in rialzo anche Diasorin (+2,4%), in vista della presentazione del piano venerdì, Stm (+2%). Scivolano i titoli legati al petrolio, con il prezzo del greggio in calo. Eni (-1,8%), Saipem (-1,5%) e Tenaris (-3,2%). Tra le banche male Unicredit (-1,6%) e Intesa (-0,5%). In positivo Generali (+0,1%), nel giorno del piano, mentre è in calo Tim (-0,4%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source