Borsa: Europa debole attende Wall Street, Milano +0,2%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 10 GEN – Le Borse europee proseguono deboli in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future sono contrastati. Si allenta la tensione iniziale sui titoli di stato, in vista delle prossime mosse sulla politica monetaria delle banche centrali ed in particolare della Fed. Dopo i dati sulla disoccupazione in Europa, gli investitori si concentrano sull’inflazione negli Usa in arrivo mercoledì.
    L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,2%. In rosso Parigi e Francoforte (-0,1%). Piatta Londra (-0,01%). In moderato rialzo Madrid (+0,1%) e Milano (+0,2%). I listini sono appesantiti dall’informatica (-1,1%), e dalla farmaceutica (-0,3%). In rimonta le compagnie aeree (+2,2%) e il turismo (+1,9%). Marcia in positivo l’energia (+0,6%), con il calo del prezzo del petrolio. Il Wti scende a 78,75 dollari al barile (-0,16%) e il Brent a 81,68 dollari (-0,1%).
    In flessione le utility con il prezzo del gas che tenta di rimontare dopo il calo iniziale. Ad Amsterdam le quotazioni salgono a 88,68 euro al Mwh (+0,8%). A Londra il prezzo si attesta a 218 enny per Mmbtu (+0,6%).
    A Piazza Affari corre Leonardo (+3,3%). Andamento positivo anche per le banche dove spicca Carige (+3,3%), nel giorno della riunione del Fitd e con l’aggiornamento dell’offerta di Bper (+1,1%). In fondo al listino principale Stm (-2,3%), in linea con il comparto in Europa. Male anche Nexi (-2,1%) e Amplifon (-2%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source