Borsa: Europa debole con tensione vaccini, Milano -0,1%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 24 MAR – Borse europee all’insegna della debolezza con i listini ancora sotto pressione per il Covid .
    Sotto lente resta la questione vaccini ed in particolare Astrazeneca.
    Il mercato guarda anche agli Stati Uniti con il segretario al Tesoro Janet Yellen che ha ribadito la possibilità di modifiche al sistema di imposizione fiscale, con eventuali aumenti delle tasse per le aziende. L’indice d’area europeo, lo stoxx 600, cede un marginale 0,14% con vendite su finanziari e immobiliare.
    Tra le singole Piazze Londra segna un -01,4%, Parigi lo 0,30%, Francoforte dimezza il calo allo 0,43% dopo il il balzo del pmi manifatturiero di marzo mentre non sembra impattare la previsione dell’Ifo che rivede al ribasso le stime della crescita del pil. Milano è la migliore con il Ftse Mib che si porta vicina alla parità (-0,07%). Sempre sotto pressione Leonardo (-5,6%). Salgono Eni (+1,26%), Exor (+1,05%) e Stm (+1,18%). Lo spread tra btp e bund è stabile a 95 punti base.
    Quanto al petrolio il wti si avvicina ai 60 dollari al barile.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source