Borsa: Europa fiacca in attesa Fed e Bce, sale lo spread

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 14 DIC – Le Borse europee restano alla finestra in attesa delle decisioni che verranno prese tra stasera e domani dalla Fed, dalla Bank of England e dalla Bce mentre anche in Europa, al pari che negli Usa, arrivano segnali di rallentamento dell’inflazione, grazie ai dati di novembre di Gran Bretagna e Spagna. Londra, Parigi e Francoforte cedono lo 0,4%, Milano lo 0,1%. Sul fronte dei titoli di Stato lo spread btp-bund risale a 189 punti base, con il rendimento del nostro decennale che sfiora il 3,8% in attesa che la Bce dia indicazioni su come intende ridurre il suo bilancio, costringendo il mercato ad assorbire una fetta maggiore di bond sovrani proprio nel momento in cui i governi sono costretti a spendere di più per proteggere famiglie e imprese dal caro-energia.
    L’euro ritocca i massimi da giugno sul dollaro, con cui scambia a 1,064, dopo che la frenata dell’inflazione americana ha alimentato le speranze di un atteggiamento più conciliante da parte della Fed sui tassi. Sul fronte energetico il petrolio è poco mosso, con il wti sopra quota 75 dollari il barile e il brent sopra gli 80 dollari, mentre il gas cede il 2% alla Borsa di Amsterdam a 134,75 euro al megawattora, incurante della fumata nera in Europa sul price cap.
    A Piazza Affari scivolano Unipol (-1%), Banco Bpm (-0,7%) e Intesa (-0,6%), in una seduta fiacca per i bancari mentre avanzano Tenaris (+1,4%) ed Enel (+0,7%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source