Borsa: Europa gira in rialzo con futures Usa, Milano +0,24%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 02 SET – Girano tutte al rialzo le principali borse europee con i futures Usa in territorio positivo sia sul Dow Jones che sul Nasdaq. Nelle sale operative sono attese le nuove richieste settimanali di sussidi di disoccupazione. Come indicato da alcuni membri del Fomc della Fed, proprio l’occupazione sarà la variabile da cui dovranno dipendere le prossime mosse di politica monetaria della Banca Centrale Usa, in attesa della riunione del Comitato Federale prevista per il 21 e il 22 settembre, con tanto di previsioni economiche.
    Madrid (+0,28%) è la migliore davanti a Milano (Ftse Mib +0,24%), Francoforte (+0,19%), Parigi (+0,18%) e Londra (+0,1%), tutte negative in avvio di seduta. Stabile il greggio (Wti +0,01% a 68,59 dollari al barile), deboli i metalli a parte l’oro (+0,07% a 1.814,86 dollari l’oncia), l’argento (+1,13% a 24,19 dollari l’oncia) e l’acciaio (+0,4% a 5.283 dollari la tonnellata). Riprende quota l’euro a 1,18 dollari insieme alla sterlina (1,378 dollari), mentre appare invariato lo yen. Scende ulteriormente lo spread tra Btp e Bund tedeschi, che tocca quota 105,4 punti, con il rendimento annuo dei titoli decennali in calo di 2,2 punti, quasi il doppio rispetto agli altri titoli europei, allo 0,667%. Deboli i tecnologici Atos (-1,95%) e Sap (-1,25%), contrastati i produttori di microchip Infineon (+0,56%) ed Stm (-0,17%), bene in campo automobilistico Stellantis (+1,1%), ammessa nell’indice Stoxx50 insieme a Bbva (+0,44%) e quindi oggetto di acquisti da parte degli Etf, i fondi passivi che replicano gli indici di borsa. Il gruppo automobilistico italo-franco-americano inoltre ha annunciato nella vigilia l’acquisizione di First Investors Financial, specializzata nel finanziamento per l’acquisto di auto negli Usa. Bene i petroliferi Bp (+0,56%) ed Eni (+0,55%), rialzi per Commerzbank (+1,12%) e Bper (+0,43%), che scende dai massimi.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source