Borsa: Europa in calo attende Wall Street, Milano -0,6%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 18 GEN – Le Borse europee marciano stabilmente in terreno negativo, in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future sono in netto calo. Sui mercati pesano il rialzo dei rendimenti del treasury e l’ipotesi di una accelerazione della Fed nel rialzo dei tassi d’interesse. Sotto i riflettori anche i rincari delle materie prime, in modo particolare il petrolio. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro scende a 1,1386 a Londra.
    L’indice d’area stoxx 600 cede l’1,1%. In flessione Francoforte (-1,1%), Parigi (-1%), Londra (-0,5%), Madrid (-0,6%) e Milano (-0,7%). Sottopressione l’informatica (-2%), con la situazione difficile per i semiconduttori. Male anche la moda (-1,6%) e le banche (-0,4%).
    Non si allenta la morsa sulle utility (-0,7%), mentre prosegue il dibattito per ridurre il rincaro delle bollette energetiche. Intanto il prezzo del gas mostra nervosismo e, dopo un timido calo, torna a salire. Ad Amsterdam si registra un rialzo delle quotazioni dello 0,63%% a 77,50 euro al Mwh. A Londra il prezzo sale del 1,7% a 187,50 penny per Mmbtu. Corre l’energia (+1,5%), con il prezzo del petrolio che vola. Il Wti guadagna l’1,28% a 84,89 dollari al barile. Il Brent si attesta a 84,89 dollari (+0,7%).
    A Piazza Affari pesanti Tim e Prysmian (-3,2%). Male anche Moncler (-2,2%). Migliorano le banche con Unicredit (+0,9%), Bper (+0,5%) e Intesa (+0,1%). In positivo anche Carige (+0,3%) a 0,77 euro, vicino al presso dell’eventuale Opa che lancerà Bper per rilevare la quota del 20% dopo aver acquisito l’80% dal Fitd. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source