Borsa Europa in calo con avvio contrastato di Wall Street

Borsa: Europa in calo con avvio contrastato di Wall Street

Economia
Pubblicità
Pubblicità

463ceab4b6539d0095d956b1dc3b9502

(ANSA) – MILANO, 25 GEN – Sono in calo le principali Borse europee con l’avvio contrastato di Wall Street, dove perde il Dj, ma guadagnano il Nasdaq e lo S&P 500, mentre la nuova politica della Casa Bianca sembra andare verso uno stop ai dazi Ue-Usa, nel giorno in cui però il nuovo presidente, Joe Biden, annuncia la firma di un decreto per favorire il Made in Usa.
    Mercati sempre attenti, come evidenziano alcuni analisti, alle restrizioni causate dal Covid 19 in molti Paesi, con i ritardi delle consegne dei vaccini e i timori per le nuove varianti. In Europa la peggiore è Madrid (-1,7%), seguita da Parigi, Francoforte e Milano (-1,3% tutte e tre), e Londra (-1%). Spread Btp-Bund salito oltre 124 punti, in ore in cui si apprende che il premier Conte potrebbe salire al Quirinale. Non si smuove l’oro (+0,05%) a 1.836 dollari l’oncia.
    L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde lo 0,7%, sotto il peso soprattutto di energia e finanza. Tra i petroliferi ad avere la peggio sono Polski Koncern (-3,1%) e Lundin (-2,7%), col greggio in discesa (wti -0,2%) a 52,1 dollari al barile. Tutte in rosso le banche, con perdite più vistose per Bankinter (-4,6%), Commerzbank (-4,2%), Credit Agricole (-3,7%) e SocGen (-3,6%). Nell’industria soffrono le compagnie aeree, con un tonfo di International Airlines (-7,2%), ma anche di Ryhanair (-4,4%) e Lufthansa (-3,2%). Male componenti e auto, tra cui soprattutto Stellantis (-3,8%) e Renault (-3,6%). A più velocità i semiconduttori, con guadagni per alcuni, come Stm (+1,2%) e perdite per altri, come ams (-3,4%). Molti i farmaceutici in positivo, tra cui AstraZeneca (+1,4%) e Glaxo (+0,9%), al contrario di altri cme Bayer (-2%) e Recordati (-1,5%). (ANSA).
   



Go to Source