Borsa: Europa in ordine sparso con Wall Street, Milano +0,3%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 24 MAR – Si muovono in ordine sparso le principali borse europee con i listini Usa contrastati (Dow Jones +1%, Nasdaq -0,17%). Milano (+0,33%) è la migliore, con lo spread tra Btp e Bund in calo a 94,5 punti, seguita da Londra (+0,1%). Poco mosse Parigi (-0,02%) e Madrid (+0,04%), debole invece Francoforte (-0,48%).
    L’incertezza sui vaccini in Europa ha la meglio sulla fiducia dei manager (Pmi) in generale miglioramento, dalla Francia alla Germania, dove però l’Ifo ha rivisto al ribasso le stime di crescita a causa del Covid, dall’Ue al Regno Unito. Peggio delle stime invece negli Usa, insieme agli ordinativi di beni durevoli, mentre il presidente della Fed Jerome Powell ha annunciato il mantenimento di una politica espansiva e la sua predecessora Janet Yellen, segretaria al Tesoro, ha ribadito il progetto di riforma fiscale a svantaggio delle aziende.
    Ritorna sopra quota 60 dollari al barile il greggio Wti (+4,22% a 60,17 dollari) mentre prosegue il rafforzamento del dollaro sulle principali valute.
    In crescita i petroliferi Eni (+2,53%), Bp (+1,6%), Shell (+1,2%) e Total (+0,94%). Acquisti sui bancari Barclays (+2,57%), Ing (+2,15%, Lloyds e Bnp (+1,6% entrambe), mentre in Piazza Affari la migliore è Bper (+1,44%), seguita da Banco Bpm (+1,24%), Unicredit (+0,88%) e Intesa (+0,46%). Scivolone di Leonardo (-6,67%), dopo il rinvio dell’Ipo di Drs, gira in negativo Pirelli (-0,2%), dopo uno spunto a seguito della proposta di nominare Giorgio Luca Bruno come vice-amministratore delegato al posto del dimissionario Angelos Papadimitriou.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source