Borsa: Europa in ordine sparso, in calo banche e petroliferi

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 17 FEB – Vanno in ordine sparso le principali Borse europee verso fine mattinata. La maglia rosa è di Parigi (+0,2%), seguita da Francoforte (+0,02%), mentre sono in rosso Londra (-0,6%) e Madrid (-0,3%). Nell’ultimo gruppo c’è Milano (-0,2%), con lo spread in lieve risalita a 160,5 punti e il rendimento del decennale italiano all’1,869%. Sono in calo intanto i future a Wall Street, in attesa dell’apertura dei mercati azionari. L’attenzione degli investitori è soprattutto alla situazione in Ucraina, tra movimenti militari e diplomazia, oltre che alle future mosse delle banche centrali sui tassi.
    La Bce ha diffuso intanto il bollettino economico, parlando di opzioni “tutte aperte” e insieme sottolineando le variazioni modeste dei tassi, ipotizzandole come spia di “un certo miglioramento della propensione al rischio”, con l’attenuarsi di Omicron. Ha girato in calo l’oro (-0,09%) a 1.884 dollari l’oncia. Piatto l’euro sul dollaro, a 1,136. Rallentano la corsa i future sul gas naturale in Europa, con le quotazioni ad Amsterdam (+4,6%) a 73 euro al MWh.
    L’indice d’area del Vecchio continente, lo Stoxx 600, cede lo 0,07%. Col greggio che prosegue in calo (wti -2,3%) a 91,4 dollari al barile e il brent a 92,8 dollari, male i petroliferi come Shell (-1,8%) e Bp (-1,4%). Banche in rosso da Hsbc (-1,6%) a Unicredit (-1,7%), con eccezioni come Commerzbank (+5,3%) dopo i conti. Bene la maggioranza delle auto, come Bmw (+3,2%) e Mercedes (+2,2%), in controtendenza Renault (-0,6%) e Stellantis (-0,5%), dopo i dati delle vendite. In forma le utility, con esempi come Rwe (+5,5%) e Engie (+2%). In rialzo il lusso, a partire da Kering (+6,6%) coi conti record del 2021, fino a Hermes (+1,4%), non Lvmh (-0,1%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source