Borsa: Europa in rialzo con banche, lusso e utility

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 01 SET – Sono in rialzo le principali Borse europee nella prima seduta di settembre, con i future Usa positivi, da dove è atteso l’indice Ism manifatturiero di agosto, uno degli indicatori che secondo gli analisti potrebbero contribuire a determinare quanto veloce sarà la ripresa dalla crisi da Covid 19, quindi quanto in fretta la Fed arretrerà sugli aiuti. Diffusi il Pmi manifatturiero in Italia di agosto, che sale, mentre cala in Francia e in Germania ed è in lieve calo anche nell’Eurozona nel suo complesso. Sullo sfondo restano i timori per la diffusione della variante Delta e le tensioni per la situazione in Afghanistan. Calmo l’oro (-0,1%9 a 1.809 dollari al barile. Tra le materie prime tonfo del minerale di ferro (-6,1%) a 778 dollari alla tonnellata. Tra le Piazze europee la migliore resta Madrid (+1,8%), seguita da Parigi (+1,2%) e Londra (+0,8%). In linea Milano (+1,3%), con lo spread Btp-Bund a 108,2 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,71%.
    L’indice d’area, Stoxx 600, guadagna lo 0,85%, sostenuto soprattutto da utility, come Edp (+4,3%) e Red Electrica +2,8%), e beni voluttuari: corrono le vendite al dettaglio di abbigliamento, con ad esempio H&M (+3,2%), molto bene il lusso, a partire da Pandora (+4,3%), Kering (+2,5%), Christian Dior (+2,3%) e Lvmh (+2,2%), mentre il suo vertice, Bernard Arnault, ha lasciato definitivamente Carrefour con la finanziaria Agache.
    Salgono le auto, con in testa Daimler e Ferrari (+0,9% entrambe).
    Bene i petroliferi, cominciando da Galp (+1,8%) e Neste (+1,6%), col greggio in rialzo (wti +0,8%), in attesa della riunione dell’Opec plus, che dovrà decidere se modificare o confermare l’incremento mensile di 400.000 barili al giorno.
    De%)cisi guadagni per le banche, da Bnp Paribas (+2,2%) a Commerzbank (+2,9%). Tra i farmaceutici, quasi tutti positivi, il meglio è Bayer (+2%). Nell’industria spiccano le costruzioni, da Ferrovial (+3,5%) a Vinci (+2,8%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source