Borsa: Europa in rosso con banche e alcune auto

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 11 FEB – Vanno verso fine seduta in rosso le principali Borse europee, con Wall Street che va avanti contrastata e gli investitori che guardano alle prossime mosse delle banche centrali sui tassi, a iniziare dalla Fed, all’indomani delle parole di uno dei falchi, il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, con influenze sui rendimenti dei titoli di Stato. Tra gli elementi dello scenario che creano incertezza restano poi l’inflazione e la situazione geopolitica tra Russia e Ucraina, con le implicazioni sulle forniture di gas. IN Europa la Piazza peggiore è ancora Parigi (-1,1%9, seguita da Madrid (-0,8%9, Francoforte (-0,3%) e Londra (-0,1%).
    Non va meglio Milano (-0,7%), con lo spread Btp-Bund nuovamente in salita verso 166 punti e il rendimento del decennale italiano salito all’1,946%.
    L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde lo 0,4%, sotto il peso soprattutto dei comparti salute e beni voluttuari. Tra i farmaceutici in ribasso soprattutto Roche (-1,5%) e AstraZeneca (-1,7%). In ordine sparso le auto, con alcuni guadagni, come per Mercedes (+6,4%) e Bmw (+2,9%), e qualche ribasso, come per Volvo (-4,5%) e Renault (-1,4%). Nel lusso soffrono soprattutto Hermes (-3,5%) e Lvmh (-2,9%). Banche quasi tutte in rosso, come Bnp Paribas (-2,9%), con eccezioni come Banco Bpm (+10%), dopo indiscrezioni su un’Opa da parte di Unicredit (-1,2%). In forma i petroliferi, da Equinor (+2,5%) a Bp (+1,9%), col greggio che sale (wti +1,9%) a 91,6 dollari al barile e il brent a 93 dollari. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source