Borsa: Europa in rosso con l’apertura di Wall Street in calo

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 20 DIC – Proseguono in rosso le principali Borse europee, dopo l’apertura in calo di Wall Street, appesantita dai crescenti timori di nuove restrizioni di movimento a causa della pandemia da Covid 19, in particolare dalla variante Omicron, oltre che dal piano di rilancio dell’economia Usa. Perde il greggio (wti -5,3%) a 67,1 dollari al barile e il brent a 70,2 dollari. L’euro sul dollaro sale a 1,13. In Europa la peggiore è Francoforte (-1,9%), seguita da Londra (-1,2%), Madrid (-1,1%), Parigi (-1%). Male anche Milano (-1.9%), con lo spread Btp-Bund 130,1 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,92%. In lieve calo l’oro (-0,3%) a 1-791 dollari l’oncia. S’impenna il prezzo del gas naturale in Europa, con le quotazioni ad Amsterdam (+7%) a 146,4 euro al MWh.
    L’indice d’area, Stoxx 600, cede oltre l’1,5%. Pesanti le compagnie aeree, come Ryanair (-3,5%) e Deutsche Lufthansa (-3,9%). Hotel ristoranti e intrattenimento cedono nel complesso il 2,8%. Patisce il lusso, da Adidas (-3,5%) a Kering (-1,6%9 e Lvmh (-0,4%), con eccezioni come Hermes (+0,8%). L?energia è tra i comparti più penalizzati, con cali come quelli di Technip (-4,5%), Bp (-3,9%), e Omv (-3,6%). Forti perdite per gli imballi cartacei, soprattutto per BillerudKorsnas (-9,7%) e Smurdit Kappa (-3,7%). Giù servizi di comunicazione (-1,8%) e investimenti immobiliari (-1,7%). In rosso la quasi totalità delle banche, con esempi come Fineco (-2,3%) e Abn Amro (-2,2%), lo stesso per i farmaceutici, da Novo Nordisk (-10,6%) a Ipsen (-7,3%), con eccezioni come Vifor (+1,6%). in ribasso deciso le auto, da Volvo (-3,9%) a Stellantis (-3,6%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source