Borsa: Europa in territorio positivo, Milano +0,5%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 14 DIC – Le Borse europee tornano in terreno positivo ma si mostrano nervose in vista della riunione della Fed. I listini attendono le prossime mosse sui tassi d’interesse in vista delle raffica di riunioni delle banche centrali. Sotto i riflettori anche l’andamento dei contagi della variante Omicron e l’andamento dei prezzi di petrolio e gas, con gli effetti sulla ripresa economica globale. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve rialzo a 1,1314 a Londra.
    L’indice d’area stoxx 600 guadagna lo 0,1%. Si mette in mostra Madrid (+0,9%). Bene anche Londra e Milano (+0,5%), Parigi e Francoforte (+0,1%). Nel Vecchio continente in luce le banche (+0,8%). Avanza l’energia (+0,5%), con il prezzo del petrolio Wti che sale a 71,50 dollari al barile e il Brent a 74,64 dollari. Il gas è in lieve risalita rispetto all’avvio di giornata. Ad Amsterdam le quotazioni si attestano a 119 euro al Mwh,. A Londra sale a 304 penny per Mmbtu, l’unità termica britannica equivalente a 28,26 metri cubi.
    A Piazza Affari toniche le banche con le ipotesi sul consolidamento del settore. Carige ancora sospesa in asta di volatilità, con un rialzo teorico del 18,5%, con le notizie di stampa sulle mosse per una possibile aggregazione. Brilla Unicredit (+2,3%). Bene anche Bper (+2%), Banco Bpm (+1,4%) e Intesa (+1,3%) e Mps (+0,4%). In positivo Tim (+0,7%), alle prese con la proposta Kkr e con il fondo americano che smentisce un ritocco dell’offerta. Poco mossa Generali (-0,03%), nel giorno del cda sul piano industriale. Vendite su Mfe con le azioni di tipo A che cedono il 6,9% a 1,02 euro e quelle di tipo B -4,3% a 1,22 euro. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source