Borsa: Europa lima rialzi, futures contrastati, Milano +0,6%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 06 DIC – Limano i rialzi le principali borse europee, con i futures Usa che da positivi sono diventati contrastati, con i contratti sul Nasdaq in rosso. In calo a 127,7 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo in ribasso di 2,1 punti base allo 0,893%.
    Milano (Ftse Mib +0,64%) cede lo scettro a Madrid (+1,02%), seguita a sua volta da Londra (+0,83%), Parigi (+0,61%) e Francoforte (+0,25%), che più delle altre subisce il contraccolpo del crollo del 6,9% degli ordini di fabbrica tedeschi in ottobre.
    Il rialzo del greggio (Wti +2,79% a 68,12 dollari al barile) spinge i petroliferi TotalEnergies (+2,53%), Shell (+2,5%), Bp (+2,35%) ed Eni (+2,17%). In campo bancario, dopo le previsioni favorevoli di Moody’s sul settore, salgono Mps (+2,79%), Sabadell (+1,65%), Banco Bpm (+1,49%), Bper (+1,44%) e Commerzbank (+1,4%), mentre appare più cauta Unicredit (+0,67%), nonostante il giudizio favorevole degli analisti di JpMorgan in vista del piano strategico di giovedì. Riduce il rialzo Stellantis (+0,64%) favorita dalle vendite di auto in novembre nel Regno Unito, dove opera con Vauxhall. A due velocità i produttori di microprocessori Infineon (+0,9%), Ams (+0,71%), Stm (+0,5%), Asml Holding (-1,26%), Asm (-2,35%), Be Semiconductor (-3%) e Nordic (-3,68%). Sotto pressione Just Eat (-5,42%), dopo il taglio delle stime degli analisti di Bernstein, che colpiscono anche Deliveroo (-7,45%) e Delivery Hero (-5,4%). Scivola Tim (-2%) a differenza di Bt (+1,96%), Vodafone (+1,95%), Telefonica (+1,76%) e Deutsche Telekom (+1,54%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source