Borsa: Europa migliora con futures Usa e dati, Milano +1,1%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 08 FEB – Appaiono brillanti le principali borse europee con i futures Usa in rialzo e dopo la bilancia commerciale della Francia senza particolari sorprese e le vendite al dettaglio in Italia al di sopra delle stime. Stabile sotto i 158 punti lo spread tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo dei primi in rialzo di 1,7 punti all’1,79%. La migliore è Madrid (+1,45%), seguita da Milano (+1,11%), Parigi (+0,95%), Francoforte (+0,75%) e Londra (+0,53%). Prosegue il ribasso del greggio in vista dell’anteprima dell’Api sulle scorte settimanali Usa mentre si muove in controtendenza il gas (+3,4% a 82,2 euro al MWh). Sale a un picco di 250 euro al MWh, mantenendosi in media sopra i 200 euro, il costo dell’energia elettrica in Europa a causa delle previsioni di Edf (-2,24% a 8,19 euro a Parigi) sulla produzione delle centrali nucleari a causa di problemi tecnici ad alcuni impianti.
    In ordine sparso il comparto dei microprocessori, con acquisti su Ams-Osram (+6,43%) dopo i conti ed un quasi speculare calo di Nordic Semiconductor (-2,64%). Bene Stm (+1,1%) in Piazza Affari, debole Infineon (-1,22% a Francoforte). In campo automobilistico avanzano Renault (+2,53%), Iveco (+2%), Stellantis ( +1,93%) e Bmw (+2,13%), a cui gli analisti di Barclays hanno confermato la raccomandazione ‘equal weight’.
    In luce tra le banche Mps (+7,03% a 0,997 euro), che sfiora la quotazione di 1 euro all’indomani dei conti e dell’avvicendamento al vertice con l’arrivo del nuovo amministratore delegato Luigi Lovaglio. Bene anche Bper (-3,27%), Santander (+2,38%), Bbva (+2,05%) e Unicredit (+2,11%), a differenza di Bnp (-1,49%) dopo i conti. Non frena TotalEnergies (+1,89%), Bp (+1,71%) ed Eni (+0,74%) il calo del greggio, compensato dal balzo del gas. Bene il lusso con Richemont (+1,3%), Swatch (+1,22%) ed Essilux (+0,92%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source