Borsa: Europa migliora con i listini Usa, Milano (-0,2%)

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 20 AGO – Risalgono la china le principali borse europee dopo l’avvio positivo degli scambi Usa che attendono l’intervento di Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas. A differenza del presidente federale Jerome Powell, Kaplan è considerato come membro dei cosiddetti ‘falchi’, che spingono per interrompere gli acquisti di titoli da parte della Banca della Banca Centrale Usa. Milano (-0,2%) si dirige verso la parità insieme a Madrid (-0,07%), mentre Francoforte (+0,01%) è tecnicamente in rialzo, preceduta da Parigi (+0,21%) e Londra (+0,3%).
    Prosegue il calo del greggio (Wti -0,88% a 63,13 dollari al barile) insieme ai principali metalli ad eccezione dell’acciaio (+1,57% a 5.102 dollari la tonnellata). Si confermano deboli gli automobilistici Renault (-2,49%), Bmw (-1,76%), Volkswagen (-1,73%) e Stellantis (-1,17%), alle prese con le difficoltà nelle forniture di microprocessori, che non fermano invece i titoli del settore da Nordic Semiconductor (+2,92%) a Infineon (+1,65%), Asml (+1,2%) ed Stm (+0,35%).
    I timori sulla variante Delta del coronavirus penalizzano Lufthansa (-3,18%), Wizz Air (-3,29%), easyJet (-2,3%) e Air France (-2,35%), mentre limita il calo Ryanair (-0,32%).
    Invertono la rotta i titoli del lusso, da Lvmh (+1,48%) a Kering (+1,35%) e Burberry (+1,9%), a differenza di Moncler (-1,24%) e Ferragamo (-1%), mentre il settore petrolifero appare poco mosso, con TotalEnergies (+0,17%) e Bp (+0,15%) in lieve rialzo, Shell invariata ed Eni (-0,32%) fiacca. Segno meno per i bancari Sabadell (-1,84%), CaixaBank (-1,05%), Commerzbank (-0,83%) e Santander (-0,73%), mentre in Piazza Affari scivola Mps (-1,28%). Giù anche Bper (-0,68%), più caute invece Unicredit e Banco Bpm (-0,25% entrambe) insieme a Intesa (-0,09%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source