Borsa: Europa negativa, ma volano i tecnologici

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 LUG – Negative le principali Borse europee, tranne Londra (+0,2%), con la Bank of England che ha rimosso le restrizioni da pandemia sui pagamenti dei dividendi delle banche. Dopo un avvio poco mosso e mentre gli indici dei prezzi al consumo di giugno in Germania e in Francia risultano stabili, come da previsioni, la peggiore Piazza è Madrid (-0,4%), seguita da Parigi (-0,1%) e Francoforte (-0,08%). In linea Milano (-0,2%), con lo spread sostanzialmente stabile a 103,5 punti. La giornata, dopo una seduta positiva per le Borse asiatiche, spinte dai big dei tecnologici, vede in calendario l’Ecofin e, tra i dati macroeconomici, sono in arrivo anche gli indici dei prezzi al consumo negli Usa, dove sono attese anche trimestrali come quelle di JPMorgan e Goldman Sachs. Negativi i future Usa, in rialzo l’oro (+0,5%) a 1.811 dollari l’oncia, di più l’argento (+1,3%) a 26,2 dollari l’oncia e sale il greggio Wti (+0,5%) a 74,5 dollari al barile. Tra le materie prime, i metalli vedono spiccare il minerale di ferro per la forte crescita del prezzo (+2%) a 1.210 dollari la tonnellata.
    L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde quasi lo 0,1%, sotto il peso soprattutto dei farmaceutici, a iniziare da Vifor (-1,4%) e Novartis (-1%), così come di utility e investimenti immobiliari. I petroliferi sono in maggioranza in perdita, cominciando da Neste Oyj (-0,9%), con eccezioni come Royal Dutch (+0,5%). A velocità diverse le banche, con guadagni per alcune, come Natwest (+1,8%) e Hsbc (+1,5%), e perdite per altre, come Dnb (-1,7%) e Banco Bilbao (-1%). Tra le auto bene la maggioranza, a partire da Daimler (+0,4%), non Stellantis (-0,3%) e Ferrari (-0,2%). Nell’industria mineralogica e metallurgica, praticamente tutta in positivo, spiccano il comparto alluminio con Norsk Hydro (+1,5%) e il rame con Antofagasta (+1,1%). Tra i tecnologici vola Nokia (+6,6%), che ha migliorato le stime per il 2021. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source