Borsa: Europa nervosa, futures contrastati, Milano (+0,2%)

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 26 APR – Appaiono piuttosto nervose le principali borse europee nel primo giorno della settimana in cui si riunisce, mercoledì prossimo, il comitato federale della Fed sui tassi. La migliore è Madrid (+0,68%), seguita da Francoforte (+0,35%), a pochi minuti dalla diffusione dei dati sulla fiducia economica in Germania, Milano (+0,31%), Londra (+0,2%) e Parigi (+0,15%). Contrastati i futures Usa in vista degli ordini di beni durevoli.
    Nel pieno della stagione trimestrali, con Philips (-2,31%) che ha fatto meglio delle stime ma ha annunciato accantonamenti per 250 milioni per uno prodotto medicale, gli occhi sono puntati sui conti di Tesla attesi per oggi, Microsoft e Google domani ed Apple e Facebook tra due giorni, per arrivare giovedì alla trimestrale di Amazon.
    Il calo del greggio (Wti -1% a 61,51 dollari) frena i petroliferi Shell e Total (-0,6% entrambe), mentre salgono Eni (+0,28%) e Bp (+0,1%). Deboli gli automobilistici Volkswagen (-1,48%), Porsche (-1,34%), Renault (-1,53%) e Stellantis (-0,6%). Bene gli estrattivo-minerari Rio Tinto (+1,24%), Anglo American (+1,12%) e e Bhp (+0,99%), spinti dalle quotazioni del rame, del ferro e dell’acciaio, mentre in campo bancario spiccano Bbva (+1,4%), Intesa (+1,17%), Unicredit (+1%), Santander (+1%), SocGen (+0,86%), più caute Banco Bpm (+0,7%) e Bper (+0,63%). Pesante Leonardo (-1,9%) dopo l’acquisizione del 25% della tedesca Hensoldt (+5,39%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source