Borsa: Europa peggiora con Wall street, Milano -1%

Pubblicità
Pubblicità

Piazza Affari e gli altri listini azionari europei ampliano le loro perdite dopo l’avvio pesante di Wall street e i dati macroeconomici odierni dagli Stati Uniti, in particolare le scorte all’ingrosso, cresciute leggermente sopra le attese. Sui mercati pesano anche le prospettive di rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve Usa. Il listino più pesante è Amsterdam che scende dell’1,7%, con Parigi in calo dell’1,2%, seguiti da Francoforte e Milano negativi di un punto percentuale. Provano a tenere Londra e Madrid, in calo comunque dello 0,5%.
    Peggiora leggermente inoltre lo spread a quota 133 con il rendimento del Btp a 10 anni che si muove attorno all’1,3%, anche se i titoli di Stato italiani restano quelli oggi meno sotto tensione rispetto ai bond degli altri Paesi Ue. In Piazza Affari scivola Nexi, spesso molto volatile e che cede il 5%, seguita da Stm, Interpump e Amplifon, tutti in ribasso di oltre quattro punti percentuali.
    Nel listino principale sempre bene Leonardo e Pirelli in aumento di oltre l’1%. Sulla stessa linea tra i titoli a bassa capitalizzazione Carige, che prova a tenere quota 0,9 euro in attesa delle decisioni del Fondo interbancario sulle offerte per la sua acquisizione. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source