Borsa: Europa pesante con Wall Street, Milano -1,4%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 17 DIC – Le Borse europee restano pesanti dopo l’avvio in forte calo di Wall Street, con i listini azionari che scontano le preoccupazione per l’andamento dei contagi e il ripiegamento delle misure di sostegno all’economia da parte delle banche centrali, messe sotto pressione dalla galoppata dell’inflazione Milano, Parigi e Madrid cedono l’1,4%, Francoforte l’1,2% mentre a New York il Dow Jones e il Nasdaq cedono l’1,3% in una seduta in cui la volatilità viene amplificata dalla scadenza di opzioni e future. Sui listini europei affondano le auto (-2,9% l’indice Dj Stoxx) dopo i dati deludenti sulle immatricolazioni, insieme ai tecnologici (-1,6%) e vanno male anche banche (-1,3%), la moda e il lusso (-2,2%).
    A Piazza Affari affonda Diasorin (-8,9%) con i target del piano che hanno deluso gli analisti, scivola Carige (-4,6%) con il no del Fitd alla proposta di Bper (-0,7%) e vanno male Finecobank (-4%), A2A (-2,4%), Stellantis (-2,3%) e Intesa (-2,3%) mentre si mettono in luce Amplifon (+1,8%) e Tim (+1,4%), con il titolo che ha incrementato i rialzi dopo che sono trapelate le dimissioni di Gubitosi dal cda, riunito per esaminare la proposta di Kkr. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source