Borsa: Europa poco mossa, bene futures Usa, Milano invariata

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 02 SET – Appaiono poco mosse le principali borse europee mentre i futures Usa si confermano in territorio positivo. I mercati attendono le nuove richieste settimanali di sussidi di disoccupazione americane, previste in calo da 2.862 a 2.775 unità. Proprio il mercato del lavoro sarà una delle variabili che condizioneranno la politica di stimoli economici della Fed, che potrebbe annunciare le proprie intenzioni in occasione del Comitato Federale tra il 21 e il 22 settembre prossimo. Parigi (+0,05%) è l’unica in terreno positivo seguita da Milano, che appare invariata. Viaggiano poco sotto la parità invece Madrid (-0,15%), Londra (-0,11%) e Francoforte (-0,04%).
    Risale il greggio (Wti +0,44% a 68,89 dollari al barile), mentre cedono i principali metalli a parte l’oro (+0,13% a 1.816 dollari l’oncia), l’argento (+1,13% a 24,19 dollari l’oncia) e l’acciaio (+0,4% a 5.283 dollari la tonnellata). Si rafforzano di poco l’euro a 1,185 dollari e la sterlina (1,379 dollari), mentre appare invariato lo yen. Stabile lo spread tra Btp e Bund tedeschi, a metà strada fra 105 e 106 punti, con il rendimento annuo dei titoli decennali in calo di 2,7 punti allo 0,662%.
    Deboli i tecnologici Atos e Sap (-1% entrambi), mentre accelerano i produttori di semiconduttori Nordic (+2,73%) e Infineon (+1,41%), a differenza di Stm (-0,46%). Prosegue in rialzo Stellantis (+0,74%), che riduce però la corsa dopo essere stata ammessa nell’indice Stoxx50 insieme a Bbva (-0,6%), che gira in calo. L’ex-Lingotto ha annunciato nella vigilia l’acquisizione di First Investors Financial, specializzata nel finanziamento per l’acquisto di auto negli Usa. Acquisti su Eni (+0,9%) e Bp (+0,7%) mentre in campo bancario riduce il rialzo Commerzbank (+0,3%). Va meglio in Piazza Affari Unicredit (+0,48%), impegnata nella due diligence per Mps (+0,18%).
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source