Borsa: Europa positiva tranne Londra, bene le banche

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 NOV – Si avviano positive verso fine seduta, tranne Londra (-0,1%) le principali Borse europee, ma senza grandi entusiasmi, così come Wall Street, mentre gli investitori guardano alle situazione dell’aumento di contagi da Covid 19 nel mondo e insieme ai futuri rialzi dei tassi, che la presidente della Bce, Christine Lagarde, ha definito in mattinata molto improbabili per il prossimo anno. La migliore Piazza è Parigi (+0,4%), seguita da Francoforte (+0,2%), e Madrid (+0,04%). Bene Milano (+0,3%), con lo spread Btp-Bund salito a 122,6 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,98%. Piatto l’oro (-0,05%) a 1.862 dollari al barile.
    L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,2%, con in testa le utility, da Rwe (+3%) a Terna (+1,7%), e alcuni semiconduttori, come Ams (+3,6%) e Asml (+1,5%).
    Guadagna la maggioranza delle banche, ad iniziare da Bnp (+3,2%) Tra le auto bene solo Daimler (+0,8%) e Bmw (+0,2%9, e in rosso le altre, a cominciare da Porsche (-0,8%), Renault (-0,7%) e Volkswagen (-0,5%), dopo notizie di stampa sulla cessione di McLaren a Audi, smentite da McLaren stessa. In rosso molti petroliferi, come Polski Koncern (-3,4%) e Bp (-0,4%), con eccezioni come Royal Dutch Shell (+1,6%), dopo l’annuncio del trasferimento del quartier generale in Gran Bretagna, mentre il greggio è sempre in ribasso (wti -0,8%) a 80.1 dollari al barile e il brent a 81,4 dollari, con notizie di un’ipotesi di vendita di Bank of the West negli Usa, Standard Chartered (+2,7%) e Commerzbank (+2,1%), con eccezioni come Banco Bilbao (-4,4%9 e Kbc (-3,5%). Nell’industria mineralogica, in rosso, male soprattutto Norsk Hydro (-3,7%) nell’alluminio, Kghm (-3,9%) e Antofagasta (-2,5%) nel rame e Evraz (-2,6%) e ArcelorMittal (-2,4%) nell’acciaio. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source