Borsa: Europa prosegue debole, fari puntati su materie prime

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 08 OTT – Borse europee deboli dopo un avvio di seduta poco mosso. I mercati attendono i dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti mentre resta alta l’attenzione sull’andamento dei bond governativi. Fari puntati sull’andamento dei prezzi delle materie prime che potrebbero incidere sulla ripresa economica globale. Il gas ha registrato un nuovo rialzo dei prezzi con le quotazioni ad Amsterdam che tornano sopra i 100 euro al Mwh e a Londra a 261,8 penny per Mmbtu.
    L’indice Stoxx 600 cede lo 0,3%. Andamento negativo per Francoforte (-0,3%) e Parigi (-0,2%). In lieve rialzo Madrid e Londra (+0,1%). Sui listini pesa l’andamento dell’informatica (-1%), con le vicende legate al reperimento dei microchip, e le utility (-0,5%). In rialzo l’energia (+1,4%), con il petrolio in rialzo ed in particolare il Wti a 79,44 dollari al barile e il Brent a 83,09 dollari. In rialzo le banche (+0,3%) mentre sono piatte le assicurazioni.
    Ad Amsterdam il titolo GrandVision sale dello 0,18% a 28,45 euro, e si allinea al prezzo dell’opa lanciata da EssilorLuxottica che a Parigi cede lo 0,4% a 166,36 euro. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,1549 a Londra. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source