Borsa: Europa prosegue debole in attesa Wall Street

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 08 NOV – Le Borse europee proseguono deboli in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future sono contrastati. I listini del Vecchio continente guardano con ottimismo alle trimestrali con le società che riescono a resistere alla morsa dell’aumento dei costi delle materie prime ed ai problemi connessi con la catena di approvvigionamento.
    Sotto i riflettori l’andamento dei contagi da coronavirus e l’impatto sulla ripresa economica globale.
    Poco mosso l’indice d’area stoxx 600 (+0,01%). In terreno negativo Francoforte (-0,17%), Madrid (-0,22%), Milano (-0,21%), in rialzo Parigi (+0,28%), piatta Londra (-0,01%).
    Pesano le Tlc (-0,3%) e le auto (-1%). Andamento positivo per la farmaceutica (+0,6%) e l’industria (+0,4%). Bene l’energia (+0,5%), con il petrolio Wti che sale a 81,86 dollari al barile e il Brent a 83,35 dollari. In rialzo anche il gas in Europa. Ad Amsterdam il prezzo si attesta a 76,69 euro al Mwh. A Londra a 196,25 penny per Mmbtu, l’unità termica britannica equivalente a 28,26 metri cubi. Tra le materie prime poco mosso l’oro a 1.817 dollari l’oncia mentre l’argento sale dello 0,14% e il minerale di ferro dello 0,7%.
    A Piazza Affari prosegue in calo Tim (-3,2%). Male anche Nexi (-1,9%), Cnh (-1,3%), Ferrari e Pirelli (-1%). Corrono Tenaris (+2,1%), Buzzi Unicem (+2,3%) e Stm (+1,3%). Fuori dal listino principale prosegue la corsa Geox (+10,5%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro sale a 1,1579 a Londra. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source