cbeed069056d5c45d9b70c253295e3cf

Borsa: Europa rallenta con timori inflazione, piatta Milano

Economia
Pubblicità
Pubblicità

cbeed069056d5c45d9b70c253295e3cf

(ANSA) – MILANO, 17 MAG – Le Borse europee rallentano, appesantite dal calo del comparto energetico con il prezzo del petrolio Wti che sale a 65,34 dollari al barile. Sui mercati pesano le preoccupazioni sull’inflazione nonostante i “funzionari della Fed minimizzano sull’aumento dei prezzi”, spiega gli analisti. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve rialzo a 1,2172 a Londra.
    L’indice stoxx 600 cede lo 0,3%. In rosso Londra (-0,5%), Parigi (-0,3%), Francoforte (-0,2%), Madrid (-0,1%) e Milano (-0,09%). Oltre al comparto dell’energia (-1%), procedono in calo anche l’industria (-0,5%), le utility (-0,4%) e l’informatica (-0,3%), quest’ultima con i timori per l’approvvigionamento dei microchip. Fari puntati anche sulle materie prime con l’oro che prosegue in rialzo a 1.851 dollari l’oncia (+0,4%), il minerale di ferro (+0,4%) e l’argento (+1,4%).
    A Piazza Affari in calo Mediaset (-2,3%), Atlantia (-1,9%) e Leonardo (-1,2%). Male anche i titoli legati al petrolio con Eni (-1%), Tenaris (-1,7%) e Saipem (-0,4%). Seduta all’insegna del buon umore per le banche dove è in luce Banco Bpm (+2%), Unicredit (+1%) e Intesa (+0,2%). In controtendenza Bper (-0,7%) e Mps (-0,3%). (ANSA).
   



Go to Source